7.500 euro senza ISEE, arriva il nuovo sostegno per le famiglie. E dura tre anni

Bonus senza ISEE: ecco tutto ciò che c’è da sapere su questa nuova misura che serve a sostenere le famiglie italiane con un sussidio di 7.500 euro per le famiglie con figli a carico

Non solo lo Stato, con il reddito di cittadinanza ed altre misure, ma anche alcune Regioni italiane hanno annunciato e confermato dei nuovi aiuti per le famiglie con figli. Nello specifico, si potrà ricevere un sussidio per tre anni che sarà cumulabile anche con altri bonus statili. Ecco tutti i dettagli su questo argomento.

In alcune regioni del territorio italiano, come l’Abruzzo, c’è la possibilità di accedere senza ISEE ad un sussidio molto importante per le famiglie. Infatti, chi decide di fare un figlio nel corso dell’anno oppure prenderà in adozione o affidamento un bambino, avrà dritto ad un contributo che potrà essere cumulabile anche con altri bonus come quello bebè oppure all’assegno unico.

Questa misura è stata sponsorizzata per favorire i piccoli comuni di alcune zone dell’Italia. Trasferendosi, infatti, in una residenza appartenente ad un piccolo comune montano che si sta spopolando, c’è l’opportunità di accedere a questo bonus fino ad un massimo di 7500 euro senza la presentazione dell’ISEE.

Nella regione Abruzzo sarà elargito questo contributo a tutte le famiglie chi risiedono nei piccoli comuni o paesi che, a causa dello spopolamento, rischiano di scomparire. Sarà, dunque, offerto questo bonus per ogni figlio nato, adottato o preso in affidamento tra il 1° gennaio 2022 e il 31 dicembre 2022: il sussidio di 2.500 euro all’anno avrà anche una scadenza minima di tre anni. E’ stato stanziato una risorsa pari a 750.000 euro per coprire questa misura.

Quindi per le famiglie che nel 2022 risiedono in un paesino dell’Abruzzo e che hanno messo al mondo un bambino, oppure preso in affidamento o adottato, c’è questa opportunità di accedere a questo sussidio senza ISEE e ricevere da parte della regione un bonus fino a 7.500 euro per tre anni. La decisione è stata presa per evitare lo spopolamento.

Sono 305 i comuni abruzzesi presenti nell’elenco, a diposizione dei cittadini ci sono due bandi: il primo riguarda chi ha fatto nascere un bambino tra 1° gennaio 2022 e il 31 dicembre 2022 e che risiedono in questi paesi a rischio spopolamento, per loro ci sarà 7.500 euro di bonus senza ISEE per tre anni per il primo figlio. Si scende a 2.300 euro all’anno a partire dal secondo figlio.