Rottamazione e saldo stralcio, scaduto il termine di pagamento. Cosa accade ora

“Rottamazione-ter” e “Saldo a stralcio”, il 30 aprile 2022 è scaduto il pagamento. Ecco tutto ciò che devi sapere e cosa accade adesso se non hai pagato.

Non hai pagato le rate della “Rottamazione-ter” e del “Saldo e stralcio” in scadenza nel 2020 e 2021? Grazie alle disposizioni introdotte dalla legge numero 25 del 2022 potevi essere riammesso ai benefici della definizione agevolata versando le rate in scadenza nel 2020 entro il 30 aprile 2022 e quelle in scadenza 2021 entro il 31 luglio. Inoltre la norma ha fissato al 30 novembre il termine ultimo per pagare tutte le rate in scadenza nel 2022. Se non sei riuscito a rispettare le scadenze ecco cosa accade adesso.

Il contribuente entro la giornata del 30 aprile doveva saldare l’ultima rata della Rottamazione-ter e del Saldo stralcio che era originariamente in scadenza nel 2020. Grazie però ai giorni festivi c’era ancora un po’ di tolleranza, previsti dalla legge,  per saldare quanto dovuto al fisco. Quindi, c’era ancora tempo per sistemare tutto e risolvere la questione, almeno fino al 9 maggio cioè ieri. Oggi è scaduto ufficialmente la Rottamazione e il Saldo e stralcio 2020.