Bonus 200, fate attenzione alle date dei pagamenti

Molti sapranno che è in arrivo il Bonus 200 euro per dipendenti, pensionati, disoccupati e autonomi. Dovrebbe arrivare a Luglio, ma in quale giorno?

Date le modalità di erogazione del bonus, è probabile che i primi a riceverlo saranno i lavoratori dipendenti (che lo troveranno in busta paga), i pensionati (nel cedolino della pensione) e i disoccupati (erogato dall’INPS). Vediamo nello specifico quando arriverà ai pensionati.

Bonus 200 pensionati
Foto da AdobeStock

Il contributo una tantum di 200 euro spetterà a tutti coloro che sono titolari di un assegno previdenziale con reddito annuo non superiore a 35mila euro. Si tratta di una manovra che interesserà 13,7 milioni di persone. L’accredito dovrebbe arrivare a Luglio, ma ci sono ancora margini di incertezza sulle date.

Dalla fine dello stato di emergenza il calendario dei pagamenti delle pensioni è stato ripristinato al primo giorno del mese. Chi ritira la pensione presso un istituto di credito o uno sportello Postamat dunque potrà mettersi in tasca il bonus già il primo di Luglio.

Se l’accredito avviene tramite poste, e viene ritirato direttamente allo sportello, dovrete rispettare la turnazione alfabetica affissa all’esterno di ciascun ufficio postale. Inoltre, a Luglio, molti pensionati troveranno una bella sorpresa.

Oltre al bonus, i pensionati con almeno 64 anni d’età e un reddito individuale inferiore a 1,5 volte l’importo della pensione minima (525,38 euro) riceveranno a Luglio anche la quattordicesima il cui importo varia da 437 a 655 euro a seconda dei contributi versati.

Bonus 200 euro: cosa succede per disoccupati e lavoratori

Come accennato sopra, il bonus spetta anche ai disoccupati titolari di reddito di cittadinanza o ricevono un assegno di disoccupazione (Naspi, Dis-Coll eccetera). Le tempistiche non sono ancora certe, ma il pagamento da parte dell’INPS è in programma per Luglio; probabilmente il bonus verrà erogato con il primo pagamento utile del mese.

Bonus 200 euro
Foto da AdobeStock

Per i lavoratori dipendenti, il bonus verrà erogato nella busta paga di Luglio. I 200 euro verranno erogati direttamente dai datori di lavoro, che in un secondo momento riceveranno un ristoro della cifra dallo Stato, come già chiarito dal presidente del consiglio Mario Draghi.

Per colf e badanti sarà nuovamente l’INPS a farsi carico dell’erogazione del bonus; probabilmente verranno usate le stesse modalità del bonus emergenza Covid erogato nel 2020. Incertezza anche per i lavoratori autonomi: sembra verrà istituito un fondo apposito ma i dettagli sono da chiarire. Queste sono le due categorie con il punto interrogativo più grande sulle date di erogazione. Si spera avvenga entro Luglio, ma la questione è poco chiara.