Chiedere i bonus non è gratis, ora l’ISEE ti costerà

Ricevere i tanti bonus potrebbe non essere più gratuito perché fare l’ISEE avrà un costo: ecco il perché e a quanto ammonterà la spesa

Moltissime famiglie hanno la consuetudine di fare l’ISEE, dal momento che rappresenta un indicatore fondamentale per accedere alla maggior parte dei bonus e agevolazioni.

Tra questi ci sono ad esempio il reddito di cittadinanza e l’assegno unico. C’è però una notizia dell’ultim’ora che ha già messo preoccupazione fra i contribuenti. Già a partire dal prossimo mese, infatti, fare l’ISEE al Caf potrebbe non essere più gratuito. Cerchiamo di capire il motivo di ciò e a quanto ammonterebbe il costo per effettuare il documento.

Isee, perché non sarà più gratis e quanto costerà

Perché quindi calcolare l’ISEE al Caf non sarà più gratis? A quanto pare il fondo appositamente creato per coprire le spese si sta esaurendo e non sarà quindi più in grado di lasciare gratuito il servizio. Negli ultimi tempi il lavoro da svolgere è aumentato notevolmente e a questo si deve la carenza dei fondi. Con i tantissimi bonus in circolazione per le famiglie, tutti coloro che non effettuavano l’ISEE prima ora sono chiamati a farlo, anche più di una volta all’anno. L’aumento del lavoro ha fatto sì che il fondo si stia pian piano esaurendo.

Andiamo a vedere pertanto, a questo punto, quanto costerà effettuare l’Isee presso il Caf. A quanto ammonterebbe la spesa per il calcolo secondo le nuove normative? Ad oggi non vi è nulla di sicuro ed è davvero difficile credere che il costo rispecchierà quanto stabiliti dall’INPS per i compensi in materia. Il metodo di classificazione dei costi si baserà senza alcun dubbio sul numero dei componenti del nucleo familiare ed è il seguente:

  • prima fascia: da 1 a 2 componenti, 10,18 euro;
  • seconda fascia: da 3 a 5 componenti, 14,33 euro;
  • terza fascia: oltre 5 componenti, 17,35 euro.