Risparmi su conto corrente, cosa fare per proteggerli davvero

Il conto corrente bancario protegge davvero i vostri risparmi? Sembrerebbe un metodo sicuro ma c’è un problema. Vediamo insieme come funziona.

Al giorno d’oggi avere dei risparmi è davvero una cosa molto importante: con i rincari dell’energia e i prezzi che aumentano di continuo qualche soldo da parte fa davvero comodo.

Conto corrente

Il metodo più utilizzato è quello di conservare i propri soldi su un conto corrente: si tratta di un metodo abbastanza sicuro ed è improbabile perdere le cifre in esso depositate. Purtroppo bisogna anche tenere in considerazione i costi del mantenimento di un conto.

Con l’inflazione corrente, ad un picco veramente mai registrato nella storia recente, anche le tariffe per il mantenimento di un conto corrente sono aumentate, facendo così diminuire inevitabilmente i preziosi risparmi. È importante calcolare i costi di gestione in base alla liquidità disponibile.

Per evitare questo tipo di spese è possibile passare da un conto tradizionale ad uno online: in questo modo si abbattono -o azzerano- i costi di gestione ed è possibile accedere ad alcune offerte. Le più comuni sono per i giovani under 30, che devono magari aprire il primo conto.

Proteggere i propri risparmi: non esiste solo il conto corrente tradizionale

I conti online sono molto comodi come strumento per l’accredito di stipendi e pensioni, possono essere gestiti da casa tramite pc o anche da smartphone; questo li rende anche molto sicuri grazie agli strumenti di protezione come riconoscimento del viso o dell’impronta digitale.

conto corrente

Rimane un ma: se i soldi sul conto rimangono fermi non c’è modo di evitare la loro lenta diminuzione. Una soluzione potrebbe essere aprire un conto deposito vincolato, dove viene depositato un determinato capitale per un periodo di tempo prestabilito.

Nell’arco di tempo prestabilito i fondi maturano degli interessi; al termine del vincolo vi ritroverete una cifra maggiore rispetto a quella depositata. Il conto deposito è una delle soluzioni di investimento più sicure, in quanto è protetto dal Fondo interbancario per depositi fino a 100.000 euro.

I rendimenti non sono altissimi, ma il conto deposito non presenta gli stessi rischi degli investimenti in borsa. Un altro strumento sicuro per conservare i vostri risparmi è il libretto postale: non comporta costi di attivazione o chiusura.