Reddito di Cittadinanza, cattive notizie: tagli in vista

Ci sono cattive notizie in vista per i percettori del Reddito di cittadinanza. Scopiamo insieme di cosa si tratta nel dettaglio.

Il Reddito di Cittadinanza ha avuto il merito di aiutare tante famiglie he si trovano in condizioni economiche precarie. Non a caso, è stata introdotta proprio con l’intento di contrastare la povertà e promuovere l’inclusione sociale. Ciò detto, però, ci sono delle cattive notizie in vista che riguardano, in particolare, nuovi tagli. Molte famiglie, nona  caso, si stanno allarmando a causa della situazione che si sta prefigurando.

 Sono molte le persone che oltre a percepire il Reddito di Cittadinanza percepiscono anche la pensione di invalidità. Questa categoria, in particolare, è stata interessata da tagli negli importi. Nella maggior parte dei casi, peraltro, i predetti tagli sono stati anche piuttosto cospicui. Il motivo è presto detto. Il Governo, difatti, ha provveduto al cosiddetto adeguamento al milione. Si tratta di un’agevolazione di natura economica che ha come destinatari i titolari di pensione come anche gli invalidi civili e gli inabili. Essa consiste in una maggiorazione dell’importo relativo all’indennità percepita. In poche parole, i tagli al reddito di cittadinanza sono stati dovuti all’aumento degli importi delle pensioni percepite dagli invalidi civili al 100 %. Questo perchè i predetti aumenti concorrono a nel calcolo relativo all’Isee. Di conseguenza risultando più elevato, è stato ridotto anche l’importo del reddito.

In sintesi, la situazione che si è venuta a prefigurare ha generato, si un aumento delle predette indennità, ma ha anche portato ad una diminuzione del Reddito di cittadinanza, com’è ovvio, per la categoria degli invalidi. Detto in maniera più semplice, l’adeguamento al milione ha influenzato in maniera negativa la misura volta d integrare il reddito previsto per coloro che presentano un’Isee non superiore ai 9mila euro. Dai dati in possesso emerge che a rientrare in questa situazione sarebbero più 200mila persone. L’Inps, infatti, ha dichiarato che tra coloro che percepiscono il Reddito di Cittadinanza ci sono migliaia e migliaia di persone affette da disabilità. Ciò detto, è chiaro dunque il motivo per cui è stata notata una diminuzione negli importi che trovano nell’adeguamento al milione la causa principale.