Contributi non versati, di quanto avresti bisogno per sostituire la pensione con una rendita

Vivere di rendita sarebbe il sogno di molti e sembrerebbe impossibile. Invece esiste un modo per sostituire la pensione con una rendita: vediamo insieme come.

Raggiungere una stabilità economica con una rendita è la vita ideale: in questo modo si potrebbe ottenere il tempo per dedicarsi ad altre attività o alle proprie passioni. È importante sottolineare che una rendita vera e propria deve essere necessaria a mantenere il tenore di vita desiderato.

Vivere di rendita

Quella della rendita potrebbe essere la strada necessaria ad assicurarsi una vecchiaia serena dal punto di vista economico dato che, come sappiamo, in Italia per percepire la pensione di vecchiaia non solo è necessario raggiungere i 67 anni di età, ma devono essere stati versati almeno 20 anni di contributi.

Sembrerebbe un paradosso ma per vivere senza lavorare è necessario proprio lavorare, almeno inizialmente. Bisogna investire non solo il proprio tempo ma anche i propri risparmi in modo tale da creare il fondo necessario a generare una rendita passiva.

Questo richiede molto impegno e soprattutto un sacrificio iniziale non indifferente. Se si possiede un buon capitale di partenza o un ricco guadagno mensile, i tempi e gli sforzi diminuiscono, ma è comunque necessario pianificare con cura le proprie mosse in modo da garantirsi una rendita che superi ampiamente le uscite necessarie.

Vivere di rendita è possibile ma non facile

Non si può stabilire una cifra minima necessaria per vivere di rendita: ovviamente questa cambia non solo in base all’individuo e al tenore di vita richiesto, ma anche in base al luogo di residenza, dove il costo della vita può essere più o meno basso.

Vivere di rendita

Tuttavia è necessario tenere in considerazione alcuni fattori chiave, come la situazione familiare e gli introiti dei nostri investimenti, oltre che ad una stima dell’inflazione e degli imprevisti. Calcolata una media di ciò, è possibile ottenere un quadro più chiaro sul come muoversi.

Un metodo sicuro per assicurarsi una rendita sono gli investimenti a basso o a zero rischio. Questi assicurano un rendimento annuo dell’8%, considerando anche tasse, inflazione e movimenti di mercato. In questo modo è possibile prelevare una piccola parte della percentuale che diventa così la nostra rendita mensile, che può tranquillamente raggiungere i 1000 euro.

Un altro modo è crearsi una rendita passiva; questa può essere creata investendo in attività o immobili. Rimane importante la pianificazione e, in questo caso, è necessario anche un cospicuo budget di partenza. Il movimento più sicuro, se possibile, è investire in più campi, in modo da controllare eventuali perdite date dai movimenti di mercato.