Modello 730, così puoi riavere i tuoi soldi già a luglio

È arrivato di nuovo quel momento dell’anno: presentare il 730 e pagare le tasse. L’Agenzia delle Entrate vi rimborserà i soldi ma dovete fare presto se volete riaverli entro Luglio.

Dal 23 Maggio è a disposizione dei contribuenti, sul sito dell’Agenzia delle Entrate, il modello 730 precompilato per la dichiarazione dei redditi 2022. Dal 31 Maggio è possibile inviare tutti i documenti e ricevere il rimborso Irpef.

modello 730 luglio

L’Irpef è l’imposta sul reddito delle persone fisiche. Quando si compila il 730 è necessario indicare non solo le tasse dovute ma anche tutto ciò che è detraibile da esse (come scontrini o fatture mediche, ad esempio). Se dopo aver fatto i dovuti calcoli si genera un ‘attivo’, significa che il fisco è tenuto a rimborsare il soggetto in questione.

Nel più comune caso di lavoratori dipendenti, il rimborso viene accreditato direttamente sulla busta paga. Per riceverlo entro Luglio è necessario inviare la dichiarazione entro il 28 Giugno. In questo modo la somma sarà disponibile ad inizio Agosto, quando solitamente vengono accreditate le buste paga.

Rimborsi Irpef entro Luglio: ecco chi avrà accesso subito

Per chi decide o ha bisogno di modificare il modello 730 precompilato, e non presenterà la pratica entro la data fissata a Giugno, ci vorrà un po’ di tempo in più per ricevere il rimborso, che comunque avverrà il mese successivo, ovvero Settembre, o il mese successivo al massimo.

modello 730 luglio

I pensionati, lavoratori agricoli e disoccupati con assegno Naspi riceveranno il rimborso tra Agosto e Settembre, mentre i lavoratori che presentano un modello senza sostituto aspetteranno ancora più a lungo, tra Dicembre e la fine di Marzo 2023.

Infine anche i lavoratori autonomi dovranno attendere tempi più lunghi: questi devono comunicare in autonomia o attraverso un professionista il proprio Iban all’Agenzia delle Entrate, che potrebbe emettere il rimborso anche dopo sei mesi dalla richiesta.

Inoltre saranno molti i fortunati che a Luglio, insieme al rimborso Irpef, troveranno in busta paga o nel cedolino della pensione il bonus 200 euro promesso dal Governo Draghi.