Tornano le case dei Comuni in vendita ad euro, cosa devi sapere per averle

Ritorna l’iniziativa per la rivalutazione dei piccoli comuni, con case in vendita ad 1 euro. Ecco tutte le informazioni se pensate di acquistarne una.

Finalmente è stato riaperto il bando 2022 per la vendita di case al prezzo simbolico di 1 euro; si tratta di case in piccoli paesi rurali in giro per l’Italia, che tuttavia trattandosi si vecchi immobili, hanno necessità di interventi sicuramente abbastanza corposi e costosi.

case 1 euro

Se pensate di voler acquistare uno di questi immobili è necessario seguire alcune condizioni: gli acquirenti devono assicurare un deposito che può variare dai 1.000 ai 5.000 euro a seconda del comune nel quale è locato l’immobile.

Inoltre dopo l’acquisto, precisamente entro tre anni da questo, è necessario presentare i piani di ristrutturazione al consiglio comunale di appartenenza, che deve poi essere ovviamente approvato.

Le modalità di acquisto cambiano da comune a comune, in base anche ai contenuti e alle diciture stabilite nel rispettivo bando. Per esempio alcuni comuni, invece di vendere le case alla cifra simbolica fissa di 1 euro, hanno deciso che l’acquisto avverrà all’asta, con 1 euro come prezzo di partenza ma non prezzo finale.

Case a 1 euro: sbrigatevi se volete comprarne una

L’iniziativa è stata adottata a causa della drastica de-popolazione delle zone rurali del sud: negli ultimi 20 anni più di 1 milione di persone si è trasferita al centro-nord soprattutto intorno alle aree urbane di Roma e Milano.

case 1 euro

Nelle zone rurali meridionali sono rimasti soltanto gli anziani; per questo il progetto vuole cercare, con il vantaggio di immobili a prezzi ridotti (considerando i costi di ristrutturazione), di ripopolare le aree di giovani principalmente in età da lavoro.

Il bando potrebbe essere l’unico modo di riattivare l’economia di tanti piccoli paesi, rimasta al collasso per la mancanza di ragazzi e giovani, che sta portando al rischio della chiusura di scuole e istituzioni simili, nonché di attività commerciali per mancanza di persone in età da lavoro.

Le ristrutturazioni delle case vendute ad 1 euro sono più agevolate rispetto alle normali ristrutturazioni, con meno restrizioni legali e burocratiche. Per avere più informazioni è necessario collegarsi al sito internet del comune che più vi interessa. Al momento il bando è aperto per i paesi di:

  • Bisaccia in provincia di Avellino in Campania
  • Bivona in provincia di Agrigento in Sicilia
  • Borgomezzavalle in provincia di Verbano Cusio Ossola in Piemonte
  • Cammarata in provincia di Agrigento in Sicilia
  • Cantiano in provincia di Pesaro Urbino in Marche
  • Caprarica di Lecce in provincia di Lecce in Puglia
  • Fabbriche di Vergemoli in provincia di Lucca in Toscana
  • Gangi in provincia di Palermo in Sicilia
  • Itala in provincia di Messina in Sicilia
  • Lecce nei Marsi in provincia di Aquila in Abruzzo
  • Milano in Lombardia
  • Montieri in provincia di Grosseto in Toscana
  • Montresta in provincia di Oristano in Sardegna
  • Mussomeli in provincia di Caltanissetta in Sicilia
  • Nulvi in provincia di Sassari in Sardegna
  • Ollolai in provincia di Nuoro in Sardegna
  • Patrica in provincia di Frosinone in Lazio
  • Racalmuto in provincia di Agrigento in Sicilia
  • Regalbuto in provincia di Enna in Sicilia
  • Rose in provincia di Cosenza in Calabria
  • Salemi in provincia di Trapani in Sicilia
  • Sambuca in provincia di Agrigento in Sicilia
  • Saponara in provincia di Messina in Sicilia
  • Taranto in Puglia
  • Teora in provincia di Avellino in Campania
  • Termini Imerese in provincia di Palermo in Sicilia
  • Troina in provincia di Enna in Sicilia
  • Zungoli in provincia di Avellino in Campania