Lavorare senza perdere il Reddito di Cittadinanza, perchè si potrà fare

D’ora in poi sarà possibile lavorare e nello stesso tempo percepire il Reddito di Cittadinanza. Ecco perchè si potrà fare.

Il Reddito di Cittadinanza risulta essere mai come di questi tempi un valido aiuto per le famiglie che versano in una situazione economica difficile. In particolare, esso è stato pensato proprio per andare alle esigenze dei cittadini meno abbienti che a causa della pandemia e poi per via della guerra risultano essere sempre di più.

L’obiettivo della misura in esame peraltro è anche quello di favorire l’inserimento nel mondo del lavoro. A tal proposito, il Ministro del Turismo, Massimo Garavaglia, ha avanzato una proposta volta a migliorare il sistema che considera lacunoso. In particolare, secondo il Ministro leghista il reddito in esame avrebbe avuto un ruolo decisivo nella mancanza di lavoratori a cui si sta assistendo in questo periodo. Tale mancanza sarebbe piuttosto marcata nel settore turistico e per questo Garavaglia ha proposto il mantenimento del reddito per chiunque accetti un lavoro stagionale. Sarebbero circa 300mila i lavoratori di cui necessiterebbe il settore turistico e per questo il Ministro ha fatto sapere essere pronto a valutare qualsiasi tipo di ipotesi.

Del resto, non ha mai nascosto il suo disappunto nei confronti della misura che considera un mezzo grazie al quale molte persone hanno smesso di ricercare lavoro. Per questa ragione, è necessario che da parte del Governo si intervenga una volta per tutte in maniera decisa sulla questione. La predetta proposta dunque potrebbe avere il merito di incentivare le persone ad accetta un’offerta di lavoro stagionale andando a compensare l’attuale mancanza di manodopera. Secondo il Ministro della Lega, tra le altre cose, il settore del turismo da anni richiede un intervento che nei fatti viene regolarmente rimandato e dunque è giunto il momento di guardare in faccia la realtà e porvi rimedio. Alla luce di quanto appena detto non resta che attendere la decisione del Governo in relazione alla necessità di dare un maggiore sostegno alle imprese che operano nell’ambito del settore turistico partendo da una modifica di quello che è ad oggi il sistema su cui si basa il Reddito di Cittadinanza.