Modulo 730 sbagliato, hai ancora pochi giorni per l’annullamento

In caso di errori nella compilazione del modello 730 è possibile rimediare: quali sono le date per l’annullamento

Non mancano molti giorni per annullare il modello 730 precompilato già inviato al Fisco. L’Agenzia delle entrate riconosce infatti al contribuente la possibilità di annullarlo nel caso in cui, dopo l’invio, ci si è accorti di aver commesso delle inesattezze oppure che sono necessarie delle integrazioni.

Bisogna stare attenti al fatto che dopo l’annullamento bisogna inviare una nuova dichiarazione, altrimenti la stessa sarà considerata omessa. Tale annullamento è concesso dal 6 al 20 giugno e può essere effettuato una sola volta. Tutti i dati prima inseriti verranno cancellati e sarà di nuovo disponibile la dichiarazione precompilata come da primo caricamento.

Modello 730, come annullarlo e le scadenze

Per annullare il modello 730 è necessario che lo stato della ricevuta dell’invio risultai con la dicitura “Elaborato”. Le credenziali con cui accedere sono sempre le stesse. Nel caso abbiate compilato anche “Redditi aggiuntivo” bisogna ripristinare. Si sappia che quando si annulla il modello 730 inviato viene rimosso anche il modello F24. Nel caso poi di dichiarazione congiunta, la procedura di annullamento può essere richiesta solo dal dichiarante.

Nel caso in cui venisse superata la data del 20 giugno, la situazione andrebbe a complicarsi. A quel punto infatti il modo per rimediare o tramite il 730 integrativo, da presentare entro il prossimo 25 ottobre, o tramite il modello Redditi. Serve inoltre specificare che il contribuente può ricorrere al 730 integrativo solo se l’integrazione o la correzione comporta un maggior credito d’imposta o un minor debito. Per capire, se ci si è dimenticati un reddito da locazione, si dovrà per forza presentare un modello Redditi.

Andiamo quindi a controllare anche tutte le scadenze della dichiarazione precompilata da qui a settembre. Il 20 giugno, come specificato, è l’ultimo giorno utile per annullare il 730 già inviato, mentre il 30 giugno è la data di scadenza per il versamento di saldo e primo acconto per i contribuenti. Il 22 agosto è invece l’ultimo giorno utile per il versamento con la maggiorazione dello 0,40% a titolo d’interesse. Infine il 30 settembre è l’ultima data per la presentazione del 730 precompilato all’Agenzia delle Entrate.