INPS, come puoi assicurarti una pensione senza avere un lavoro

L’Inps ha comunicato il nuovo e più veloce modo per l’iscrizione al Fondo pensione casalinghe: chi può aderire

L’Inps ha fornito delle informazioni importanti riguardo il Fondo di previdenza casalinghe attraverso il messaggio n. 2378/2022 e, in particolare, ha fatto sapere di aver potenziato i servizi telematici. In questo modo è stata resa più semplice e rapida l’iscrizione al Fondo casalinghe e il versamento dei contributi. Andiamo a vedere in che modo ciò è stato fatto.

Secondo quanto comunicato dall’Inps, sarà ora possibile fare tutto online tramite il portale dell’Istituto, a patto che si sia in possesso dello SPID o della CNS o della CIE. Lo stesso versamento dei contributi sarà ora più facile perché adesso il pagamento si può effettuare grazie a PagoPA, sempre tramite autenticazione.

Inps, chi ha diritto al Fondo pensione casalinghe

Spieghiamo che il Fondo pensione casalinghe è un fondo di previdenza dell’Inps per le persone che svolgono lavori di cura non retribuiti che derivano però da responsabilità familiari. Il fondo serve a costruirsi una posizione previdenziale e quindi a poter usufruire di una pensione, una volta raggiunti i requisiti fissati.

Questo fondo è nato nel 1997 e ci si possono iscrivere sia donne che uomini, purché i loro impieghi siano in attività di cura della famiglia e della casa. L’adesione è spontanea e si inizia a versare i contributi subito dopo l’iscrizione. Tali contributi sono accreditati su un conto assicurativo completamente distinto rispetto all’assicurazione generale obbligatoria o alle forme ad essa sostitutive, esonerative o esclusive.

L’iscrizione al Fondo pensione casalinghe è concessa alle persone di entrambi i sessi dai 16 ai 65 anni che non prestino attività lavorativa dipendente o autonoma e che non siano titolari di pensione diretta.