Pensione minima, come riuscire ad ottenere in poco tempo un aumento

In materia di pensione minima, in molti si chiedono cosa fare per riuscire ad ottenere un aumento in poco tempo: ecco tutto quello che c’è da sapere in merito a questa possibilità che non tutti conoscono.

Esiste la possibilità di incrementare una pensione minima. Ciò è possibile farlo anche in poco tempo. Ovviamente è necessario essere a conoscenza delle modalità grazie alle quali è possibile ottenere il risultato in questione così come della normativa in vigore.

Innanzitutto, va precisato che l’incremento al milione previsto sulle pensioni minime non riguarda solamente quelle di invalidità. A tal proposito, infatti, ci sono anche prestazioni previdenziali o assistenziali che rientrano nella categoria dei trattamenti erogati dall’INPS che sono al di sotto della soglia della povertà. Di conseguenza, è possibile aumentare la propria pensione così come quella del marito non più in vita arrivando a 651,51 euro. A tal proposito però il requisito per ottenere tale risultato è rappresentato dall’età che deve essere di almeno 70 anni. Sempre in proposito, però, la normativa prevede anche la possibilità per i pensionati con 65 anni di età di godere dell’incremento al milione. Si tratta dunque di uno sconto fino a 5 anni. Un altro requisito è rappresentato dall’Isee che non deve essere inferiore agli 8.590,27 euro in caso di pensionato singolo. Mentre se quest’ultimo risulta coniugato il reddito annuo non deve superare i 14.675,70 euro.

Nello specifico, la maggiorazione in esame arriva fino ad un massimo di 136 euro nel caso di titolari di trattamenti previdenziali. Nel caso, invece, dei trattamenti di tipo assistenziale la cifra sale fino 192 euro. Dunque, ricapitolando è possibile ottenere un aumento della pensione in caso di trattamento minimo. Tale aumento, tra l’altro, è rivolto non solo ai titolari di pensione di invalidità ma anche a coloro che beneficiano di un trattamento assistenziale, previdenziale o anche usufruiscono della pensione ai superstiti. Alla luce di quanto appena detto, si tratta dunque di una normativa molto importante che intende contrastare la povertà prevedendo per tutti coloro che si trovano sotto la soglia minima di usufruire di una pensione che può arrivare anche fino a poco più di 650 euro al mese per 13 mensilità.