Acqua minerale dai rubinetti senza spendere un centesimo al supermercato: cosa devi fare

E’ possibile non spendere più un centesimo al supermercato per l’acqua minerale. Ecco tutto quello che devi fare per riuscire a risparmiare molti soldi a fine mese.

Oltre all’aumento dei prezzi relativi alle materie energetiche, in questi mesi, si sta assistendo ad un innalzamento del costo anche dei prodotti alimentari tra cui l’acqua minerale.

A tal proposito, bisogna sapere che grazie ad un nuovo bonus è possibile non spendere più un centesimo al supermercato per acquistarla. Nello specifico si tratta di una misura volta a limitare il consumo così come la produzione di plastica. L’obiettivo è perseguito mediante l’utilizzo di impianti che filtrano l’acqua e consentono di bere quella del rubinetto. Di conseguenza, è possibile non solo limitare l’utilizzo di acqua ma anche di risparmiare su quella che è la spesa di acqua minerale al supermercato. L’accesso al bonus in esame avviene in seguito all’acquisto di impianti per il raffreddamento, filtraggio non che la mineralizzazione dell’acqua. E’ chiaro duqnue che al momento dell’acquisto bisogna necessariamente farsi corrispondere la fattura o lo scontrino fiscale. I documenti, difatti, dovranno essere forniti al momento della domanda che potrà essere presentata accedendo al sito dell’Agenzia delle Entrate. In alternativa, è possibile rivolgersi anche al caf vicino casa. Nello specifico, le richieste dovranno essere presentate a partire dal primo gennaio del 2023 fino al 28 febbraio dello stesso anno.

Il bonus sarà distribuito come credito di imposta e tra i requisiti necessari che danno diritto al beneficio della misura in esame, c’è l’installazione di un solo impianto per il filtraggio e una spesa massima di mille euro, nel caso dei privati. Per le attività commerciali, invece, il limite è di 5mila euro. Alla luce di quanto detto, si tratta sicuramente di un bonus estremamente importante che consente di limitare il consumo di plastica che difatti risulta essere estremamente dannosa per l’ambiente. Oltre a ciò, un ulteriore vantaggio è rappresentato dal fatto che consente di risparmiare sull’acquisto di acqua. In questi mesi, infatti,  è stata interessata anch’essa da un innalzamento spropositato del prezzo che a lungo andare sta pesando molto sull’economia delle famiglie italiane.