Bonus 200 euro, chi può prendere i tuoi soldi (e tu non potrai farci nulla)

In merito al bonus da 200 euro è bene sapere che c’è chi può prendere i tuoi solti. Approfondiamo la questione.

Tra le misure introdotte dal Governo per far fronte alla crisi energetica di questi mesi, c’è il bonus da 200 euro. Si tratta di un supplemento di carattere economico che sarà distribuito a luglio a numerose categorie di persone tra cui i percettori di Reddito di Cittadinanza, i pensionati, i disoccupati, i lavoratori autonomi e dipendenti non i collaboratori domestici. A tal proposito però è importante sapere che c’è chi può prendersi i vostri soldi.

In riferimento ai lavoratori dipendenti, questi si vedranno erogare il contributo dal datore di lavoro direttamente in busta paga. Il datore di lavoro a sua volta recupererà l’importo erogato mediante compensazione. Per poter avere accesso alla misura però il lavoratore dovrà presentare al proprio datore di lavoro un’autocertificazione in cui dichiara di essere in possesso dei requisiti per richiedere l’indennità in esame. Va detto che questa modalità è prevista solamente per i lavoratori del settore privato mentre per quanto concerne quelli statali, la misura sarà automatica. Nel caso in cui si verifichi il decesso del lavoratore prima del bonus, il legislatore prevede che le somme maturate ma che non sono ancora state liquidate debbano essere distribuite agli eredi. Va da se che, in tal caso, è necessario che venga accettata l’eredità.

Tale normativa, peraltro, riguarda una sere di somme tra cui la quattordicesima, le ferie non godute, gli eventuali straordinari nonché la retribuzione maturata ma non ancora liquidata a causa del decesso e, infine, il Trattamento di Fine Rapporto. Alla luce di quanto appena detto, è bene sapere che gli eredi di un lavoratore deceduto prima che il bonus da 200 euro venga liquidato hanno diritto a percepirlo. Com’è ovvio, nel caso in cui per varie ragioni si decida di non accettare l’eredità, tale diritto decadrebbe in automatico. Al di là di questo, in riferimento al bonus in esame, si tratta sicuramente di un’indennità molto importante che intende aiutare le famiglie che si trovano in condizioni economiche particolarmente precarie e che dunque necessitano di aiuti economici concreti.