Bancomat: controllalo prima di prelevare, le nuove truffe svuotano i conti, il particolare

Bisogna prestare estrema attenzione allo sportello Bancomat da cui si effettuano i prelievi.

Sono le forze dell’ordine a sottolineare come le nuove truffe e le nuove frodi agli sportelli bancomat siano davvero insidiose.

Pixabay

Utilizzare il bancomat è un’abitudine assolutamente naturale per gli italiani. Dunque gli italiani con una certa frequenza vanno allo sportello bancomat per prelevare quello che serve per la vita di tutti i giorni.

I particolari da controllare e le nuove truffe

È un’operazione talmente banale e scontata che ovviamente non ci si presta attenzione più di tanto.

Pixabay

Tuttavia questo può essere un grosso errore. Infatti bande di malintenzionati ormai riescono a manomettere gli sportelli bancomat con grande abilità e le truffe che riescono a mettere in atto sono veramente pericolose. Cerchiamo di capire come difendersi da queste truffe. Innanzitutto è una buona regola quella di evitare di prelevare quando la banca è chiusa. Infatti alcuni malintenzionati riescono a mettere un meccanismo radiocomandato nel Bancomat in grado di bloccare la carta.

A cosa stare attenti

L’utente bancomat penserà che è lo sportello non funzionare bene e attenderà la riapertura della banca per rientrare in possesso della card. Tuttavia non appena l’utente si allontana i malintenzionati sbloccano la carta e possono utilizzarla loro piacimento. Ma quando si prevedeva al bancomat è sempre molto importante controllarlo bene. Infatti i malintenzionati riescono ad inserire delle microcamere sullo sportello in grado di leggere il codice pin di chi va ad effettuare i prelievi. Queste microcamere ormai sono veramente minuscole ed invisibili però controllando bene si possono scoprire.

Nel mirino del Fisco

Gli esperti sottolineano che se il bancomat appare manomesso oppure se appaiono degli elementi spuri oppure dei fili volanti che non dovrebbero esserci questo deve assolutamente indurre l’utente a cercare un altro bancomat. Ma se le nuove truffe al Bancomat sono sempre più insidiose bisogna anche tenere presente che il bancomat ora è davvero nel mirino del fisco. Infatti grazie alla cosiddetta super anagrafe dei conti correnti qualsiasi operazione che gli italiani fanno allo sportello bancomat viene accuratamente attenzionata e valutata. Quindi qualsiasi operazione che appaia anomala soprattutto riguardo alla situazione economica del soggetto può essere oggetto di verifiche anche molto approfondite.