445€ al mese per ogni figlio: gli ISEE bassi festeggiano il nuovo regalo INPS

Un vero grande regalo da parte dell’INPS e sono proprio le famiglie con ISEE più basso a poterne beneficiare.

Scopriamo come ottenere un aiuto preziosissimo che in questo periodo di stipendi bassi e alti costi della vita risulta ancora più importante.

Pixabay

La nascita dell’assegno unico universale ha comportato una vera e propria trasformazione per quello che riguarda il mondo degli aiuti statali alle famiglie con i figli a carico.

Il nuovo aiuto che vale tantissimo per gli ISEE bassi

Se prima c’erano tanti bonus ed aiuti oggi c’è praticamente soltanto l’assegno unico universale.

Pixabay

Dal primo marzo l’assegno unico universale introdotto dal governo draghi rappresenta quindi l’erogazione unica e semplice per tutte le famiglie italiane. Eppure sarebbe sbagliato pensare che l’assegno unico universale non sia cumulabile con altri aiuti. Infatti l’assegno unico può essere cumulato con altri bonus e arrivare quindi a garantire sicuramente cifre più importanti alle famiglie italiane. Ovviamente sono proprio le famiglie con ISEE basso ad avere bisogno degli aiuti più importanti e proprio da questo punto di vista sicuramente un aiuto di grande rilievo è possibile.

Come ottenerlo subito dall’INPS

Infatti è tuttora attivo il bonus nido. Il bonus nido eroga una cifra importante fino al terzo anno di età della vita del bambino. Il bonus nido è concretamente rapportato sia l’ISEE della famiglia che ai mesi di nido effettivamente frequentati dal bimbo. È importante sottolineare che il bonus nido vale ad agevolare sia i nidi pubblici che privati.

Il forte aiuto agli ISEE bassi

Il vantaggio di tutto ciò e nella cumulabilità tra il bonus nido e l’assegno unico universale. A beneficiare principalmente di tutto ciò sono proprio le famiglie con ISEE basso. Infatti cumulando questi due aiuti si arrivano ad avere addirittura 445 euro al mese per ogni figlio. Sicuramente si tratta di un aiuto effettivamente importante in un momento così duro. Ma è anche Importante sottolineare come l’INPS abbia chiarito che per tutti i bebè nati fino al 28 febbraio 2022 si può ancora richiedere anche il premio alla nascita da 800€.