€400 al mese solo alle donne dall’INPS senza invalidità o figli a carico: chiedili subito

In questo periodo gli italiani Sono alla ricerca di bonus e di aiuti per poter andare avanti.

Infatti il costo della vita aumenta sempre e gli stipendi sono sempre più precari.

Pixabay

Ci sono tanti bonus messi in campo dal governo e sarebbe un peccato perderli. Ma questo bonus dell’Inps che eroga 400 euro al mese alle donne è di particolare valore ed è importante richiederlo.

Uno dei bonus più importanti ed etici

L’INPS eroga tanti aiuti quando si tratti di disabilità o problemi di altro genere.

Pixabay

Ma questi 400 euro al mese non c’entrano niente con la disabilità e nemmeno con l’anzianità. Questi 400 euro al mese sono un aiuto veramente prezioso che l’Inps eroga per aiutare la donna che si trovi in una condizione veramente brutta. Infatti questo aiuto viene erogato alle donne vittime di violenza. Questo particolarissimo aiuto dell’INPS si chiama reddito di libertà ed è fondamentale capire come funziona. Innanzitutto il reddito di libertà va ad aiutare tutte le donne vittime di violenza. Quindi qualsiasi donna che si trovi in questa terribile situazione può effettivamente richiederlo.

Chi può chiederlo e come

Purtroppo la violenza contro le donne è un dramma vero in Italia. Nonostante le tante campagne di sensibilizzazione che da anni vengono portate avanti contro questo dramma i numeri della violenza contro le donne sono veramente impressionanti. Per tutte le donne vittime di violenza ora c’è il reddito di libertà. La cosa positiva è che i fondi per il reddito di libertà sono stati da poco potenziati grazie ad un rifinanziamento di questa importante misura. Per poter chiedere il reddito di cittadinanza c’è bisogno che la donna vittima di violenza sia seguita da uno dei tanti centri antiviolenza.

Come si fa la domanda

Infatti in tutta Italia sono presenti questi centri antiviolenza che puntano proprio ad aiutare le donne che si trovano in questa terribile situazione. Quindi per poter richiedere il reddito di libertà c’è bisogno che la donna presenti apposita domanda all’INPS allegando la documentazione fornita dal centro antiviolenza. Nella domanda da presentare direttamente sul sito dell’Inps si dovranno inserire una serie di dati tra i quali l’IBAN su cui sarà versato l’assegno di €400 mensili. Il reddito di libertà eroga €400 al mese per un massimo di 12 mesi. Sempre sul sito dell’Inps si potrà vedere l’esito della pratica che di norma ci mette 30 giorni per arrivare ad essere completata.