Bonus €200: lo hai solo provvisoriamente e poi te lo possono togliere

L’INPS ha fatto ultimamente delle precisazioni che decisamente non sono andate giù a tanti Italiani.

In sostanza emerge come il bonus 200 euro venga erogato a tutti in via in un certo senso provvisoria e poi a molte categorie può essere richiesto indietro.

Pixabay

Vediamo cosa sta succedendo. Il bonus €200 non smette di suscitare polemiche. Molti italiani infatti sono stati contenti dei €200 messi a disposizione dal governo, ma tanti altri hanno sottolineato come €200 erogati una volta sola siano troppo pochi.

Una erogazione che può essere solo provvisoria: le restituzioni

Inoltre le polemiche si sono state anche per le modalità molto confusionarie di erogazione del bonus alle varie categorie.

Pixabay

Per molti italiani infatti ancora non è chiaro se e quando lo riceveranno ma l’INPS ha fatto alcune precisazioni dalle quali emerge come il bonus 200 euro viene erogato adesso ma in una modalità provvisoria perché poi in un secondo tempo può essere chiesto il rimborso. Innanzitutto ovviamente l’INPS chiederà il bonus indietro in quei casi nei quali esso viene percepito due volte. Ma il vero problema non è questo. E’ giusto che se il bonus per errore è stato erogato ad un dipendente per due volte venga in parte restituito.

Controlli successivi e tanti dovranno restituirlo

Il vero problema è che ci saranno controlli successivi per stabilire se effettivamente durante l’anno si sia rimasti entro le soglie. Infatti il bonus può essere erogato soltanto a tutti quei soggetti che siano entro i 35 mila euro di reddito. Quindi il fatto che attualmente un soggetto ritenga di essere nei requisiti per poter richiedere il bonus 200 euro non implica che da controlli successivi emerga che magari per un trattamento pensionistico o per un introito extra ricevuto in un altro modo sia uscito fuori da questi parametri.

Restituzioni e proroghe: la polemica

Quindi secondo l’INPS tanti cittadini saranno effettivamente tenuti successivamente a restituire il bonus. Ma oggi si parla anche di proroghe e i dipendenti potrebbero riceverlo per più mesi. Forse due o addirittura cinque mesi di bonus 200 euro ai dipendenti, ma alle altre categorie? Se i dipendenti ovviamente sperano in queste proroghe le altre categorie si sentono discriminate da questo trattamento di favore.