Pensioni, cosa succede con i soldi di Agosto

Dopo luglio, ci saranno delle novità in fatto di pensioni per questo è importante capire cosa succede con i soldi di agosto.

I titolari di trattamenti pensionistici devono sapere che il mese di agosto sono previste delle novità che riguardano gli importi del cedolino del predetto mese. E’ importante dunque restare informati per capire cosa succede con i soldi di agosto.

Ad agosto, sono previsti i conguagli derivanti dal modello 730. Ciò significa che a coloro a cui spetta il credito Irpef, sarà erogato un importo più consistente. Va precisato che non ci sarà un cambiamento nell’importo per quanto riguarda l’assegno pensionistico. L’aumento infatti sarà dovuto all’erogazione di somme in aggiunta per coloro che hanno provveduto alla presentazione della dichiarazione del modello 730 del 2022 entro il mese di giugno. Di conseguenza, qualora si fosse a credito si avrà diritto ad un bonus dovuto al fatto che durante l’anno 2021 si sono pagate più imposte di quante dovute. Ad ogni modo, va detto che il termine ultimo per procedere all’invio è fissato al 30 settembre 2022.

Per coloro che dunque ancora non hanno provveduto alla presentazione del modello 730 o, ad esempio, lo hanno inviato nel mese di luglio si vedranno erogare i conguagli Irpef nei mesi successivi alla presentazione della dichiarazione. Ciò significa che nel caso in cui il contribuente provvederà all’invio del modello in questione nel mese di settembre si vedrà erogare gli importi spettanti ad ottobre. A tal proposito, l’Agenzia delle Entrate ha inteso ribadire che in genere i pagamenti relativi ai conguagli Irpef sono erogati entro il primo mese successivo alla ricezione della domanda. In poche parole anche nel mese di giugno i pensionati potranno beneficiare di un importo maggiore così come è avvenuto a luglio grazia al bonus da 200 euro. Si tratta, in particolare, di un bonus introdotto dal Governo per aiutare i soggetti con un Isee inferiore a 35mila euro a far fronte all’ondata di aumento prezzi a cui si sta assistendo in questi mesi. Tale bonus peraltro oltre ai pensionati spetta ai percettori di Reddito di Cittadinanza, ai lavoratori autonomi e dipendenti, ai disoccupati come anche ai collaboratori domestici.