Cartelle esattoriali, ora è tutto più semplice

Con la nuova comunicazione dell’Agenzia delle Entrate sono state rese note le modifiche sul pagamento delle cartelle esattoriali: tutte le novità

Finalmente i modelli per fare la domanda per la rateizzazione delle cartelle esattoriali fino a un massimo di 120 mila euro sono online. La notizia è arrivata il 18 luglio tramite un comunicato stampa dell’Agenzia delle Entrate Riscossione. Nei nuovi modelli sono presenti ovviamente tutte le novità della legge di conversione del decreto Aiuti.  Ci sono infatti dei cambiamenti strutturali nel provvedimento sulla disciplina della rateizzazione.

Oltre alla semplificazione nella procedura delle domande per le soglie di debito più alte, ci sono anche dei margini più alti prima di incorrere nella decadenza. Come se non bastasse poi, il decreto Aiuti ha reso definitiva la possibilità di compensare i crediti verso la Pubblica Amministrazione con i debiti iscritti a ruolo. La soglia sale poi da 60mila a 120euro per le domande di dilazione dal 16 luglio.

Cartelle esattoriali, tutte le modifiche nel decreto

Un’altra cosa che va sottolineata è la possibilità di ottenere una rateizzazione ordinaria fino a 72 rate in sei anni. Passiamo alla richiesta: per ottenerla è davvero semplice e non è necessario neanche presentare la documentazione che attesti il fatto che al momenti si versi in una situazione economica complicata. I nuovi modelli sono disponibili online sul sito dell’AdE e il modello R1 serve per la domanda o la proroga di rateizzazione di importi fino a 120mila euro.

Si può presentare il modello tramite posta elettronica, insieme alla copia del documento di identità, oppure agli sportelli dell’Agenzia delle Entrate. La possibilità di dilazionare fino a 72 rate il debito vale tra l’altro per ogni singola istanza di rateizzazione. Viene poi specificato che la decadenza si concretizza al mancato pagamento di otto rate, anche se non consecutive, al posto delle cinque precedentemente previste