Canone Rai, come puoi evitarti la spesa per il prossimo anno

Dall’anno prossimo il canone Rai dovrebbe uscire dalla bolletta della luce: chi può non pagarlo e in che modo

Andiamo a vedere quanto costerà il canone Rai per l’abbonamento Tv l’anno prossimo e chi è che potrà evitare la batosta sulla tassa di possesso. Per il 2023 infatti si attende l’uscita della tassa dalla bolletta della luce e gas. Il prezzo è 90 euro, questa è la cifra che andrà pagata, come minimo, l’anno prossimo, dal momento che non si hanno notizie in merito ad un eventuale abbassamento o abolizione della tassa.

Tuttavia, nel momento in cui la tassa uscirà dalle utenze elettriche, resta chiaro che si dovranno trovare delle soluzioni di pagamento alternative. Soprattutto nel caso in cui si tornasse al pagamento della tassa di possesso della televisione con il bollettino postale. Si tratta infatti di una modalità che, prima dell’addebito in bolletta, aveva generato molta evasione fiscale.

Canone Rai, chi è esentato da pagamento l’anno prossimo

L’anno prossimo il Canone Rai però non costerà nulla per chi sarà in grado di avvalersi dell’esenzione. Le categorie dei soggetti esenti sono due in particolare. Andiamo allora a scoprire di chi si tratta e di come fare per ottenere questa esenzione, visto che non è automatica. A oggi sappiamo con certezza che intanto non pagheranno le famiglie che non possiedono una tv in casa.

Questo però a patto che venga presentata la dichiarazione di non detenzione entro il 31 gennaio del 2023 all’Agenzia delle Entrate. L’altra grande categoria di persone esentate è invece rappresentata dagli over 75 con basso reddito. Anche in questo caso ovviamente va presentato al Fisco l’apposito modulo con la dichiarazione di possesso dei requisiti