Spesa: finalmente arrivano gli sconti dello Stato, col taglio dell’IVA il cibo lo paghi poco, la svolta

Il taglio dell’IVA può essere veramente quella grande rivoluzione al supermercato che le famiglie stanno aspettando da tempo.

Vediamo come funziona questa misura rivoluzionaria. Le famiglie italiane stanno soffrendo molto a causa dell’aumento dei prezzi. Non sono soltanto le bollette ad aumentare continuamente ma anche la benzina e il cibo salgono sempre di prezzo.

Pixabay

Fare la spesa al supermercato sta diventando proibitivo per tante famiglie italiane e persino andando al discount i prezzi sono veramente alti.

Il grande sconto al supermercato

L’inflazione sta colpendo duramente il potere d’acquisto e quindi il governo decide finalmente di intervenire.

Pixabay

Il fatto è che fino ad oggi il governo ha guadagnato veramente tanto da questa alta inflazione. Può sembrare paradossale ma con l’inflazione il governo guadagna tanti soldi. Ogni prodotto venduto al supermercato infatti è appesantito dall’iva. Quindi se aumenta il costo del prodotto aumenta anche l’IVA che lo stato incassa. Con i forti rincari di questo periodo lo stato ha incassato molto di più dall’iva più alta.

Per i consumatori il vantaggio è forte

Quindi adesso tutti quei soldi incamerati dal governo possono essere effettivamente spesi in un taglio dell’IVA. Con il taglio dell’IVA tutti i prodotti di largo consumo, quindi i prodotti che si vendono al supermercato ma non solo, scenderanno immediatamente di prezzo. E’ un meccanismo simile a quello del taglio sulle accise. Infatti il governo tagliando le accise ha immediatamente abbassato il prezzo di diesel e benzina. Stavolta però a scendere di prezzo non saranno solo due prodotti ma saranno praticamente tutti i prodotti presenti nei supermercati italiani. Per i cittadini quindi si tratterà di un risparmio veramente forte. Il governo pensa di far partire questa profonda riforma proprio con il decreto aiuti bis di agosto.

Quanto si può risparmiare

Infatti anche se il governo Draghi è caduto può comunque sia continuare a svolgere determinati compiti per garantire una continuità col prossimo governo che uscirà dalle elezioni di settembre. Quindi con il decreto aiuti bis non soltanto potrebbe arrivare un secondo bonus 200 euro e saranno confermati bonus sulle bollette il taglio sulle accise ma arriverà anche questo forte risparmio al supermercato. Per gli italiani quindi fare la spesa al supermercato e al discount diventerà più semplice. Al momento non è chiaro di quanto saranno abbassate le accise. Tuttavia il ministro Brunetta parla di una riforma decisamente vantaggiosa per le famiglie italiane e che il governo dovrebbe far partire al più presto.