Da €200 a €2000 per gli studenti: le famiglie festeggiano l’aiuto per la scuola

La scuola del prossimo anno sarà una vera stangata per le famiglie italiane.

Infatti le famiglie sono duramente provate dalla crisi economica e chiaramente sono proprio le famiglie con i figli a carico ad avere più spese.

Pixabay

L’assegno unico universale ha cancellato tutti gli aiuti sociali per i figli a carico e quindi le famiglie che mandano i figli a scuola non possono beneficiare di nessun aiuto ma in realtà questo è vero solo in parte.

I bonus ricchi per la scuola di settembre

Infatti l’assegno unico universale ha cancellato quasi tutti i bonus sociali per i figli di livello governativo.

Pixabay

Invece sono proprio le regioni a mettere in campo gli aiuti per la scuola più utili e più interessanti. Si tratta di borse di studio pensate proprio per gli ISEE bassi e sono tutte cumulabili con l’assegno unico universale sono molto interessanti perché consentono proprio alle famiglie maggiori difficoltà di ottenere un aiuto per l’acquisto dei libri e di tutte le altre costose spese per mandare i propri figli a scuola. Infatti il costo della scuola è salito notevolmente e se è vero che le famiglie italiane si tengono a garantire un’educazione ai propri figli è vero anche che ormai troppe non ce la fanno più economicamente.

Molto diversi ma cumulabili con l’assegno unico

I bonus previsti dalle regioni variano molto da una regione all’altra. Per esempio la regione Lombardia arriva ad erogare fino a 2.000€ per i figli a scuola. La regione Lombardia arriva ad erogare persino oltre 6.000€ per gli studenti universitari che frequentano le sue università ma che siano pendolari e provengano da altre regioni. Ogni regione fissa autonomamente i paletti sia per la richiesta dei bonus per la scuola e sia anche la cifra erogata.

Aiuti da chiedere per le famiglie

Quindi per le famiglie diventa particolarmente importante verificare sul sito della propria regione a quanto ammonti il bonus scuola previsto. Un discorso simile si può fare anche per quello che riguarda i buoni spesa. Infatti i buoni spesa sono erogati da ogni comune in base a criteri propri e quindi è sempre utile verificare il sito del proprio comune per capire se si rientra in questa opportunità.