L’INPS incassa poco e spende tantissimo: le pensioni possono finire?

Ultimamente quello dell’Inps è diventato un tema caldissimo.

Infatti l’INPS è l’Istituto che eroga le pensioni agli italiani ma anche i trattamenti per gli invalidi.

Pixabay

L’INPS eroga tanti soldi ai pensionati ma percepisce cifre piuttosto limitate. Di conseguenza tanti si chiedono se effettivamente la situazione economica dell’INPS sia sostenibile oppure no.

L’INPS in bilico

Vediamo di capire che cosa sta succedendo all’istituto Nazionale della Previdenza Sociale.

Pixabay

Come sappiamo in Italia è in atto fin dagli anni ’80 un vertiginoso crollo delle nascite. I bambini sono sempre di meno mentre gli anziani sono sempre di più. Infatti la popolazione italiana è una popolazione che va invecchiando anno dopo anno. Questo significa che c’è una vera e propria proporzione tra chi versa i contributi e chi percepisce le pensioni. Anche se in Italia le pensioni molto spesso sono bassissime e i pensionati non ce la fanno ad andare avanti è anche vero che l’Inps in realtà spende molto di più di quanto guadagna. In Italia i lavoratori sono pochi e guadagnano anche i cifre basse.

Cosa cambia con nuovo governo

Questo significa che in Italia sono pochi i soggetti che pagano i contributi e i contributi che pagano sono anche molto modesti. Infatti nel nostro paese tanti lavoratori sono in realtà lavoratori poveri e precari. Questo non soltanto è un dramma per i lavoratori ma è anche un problema sul fronte delle pensioni. Infatti l’INPS incassa decisamente poco rispetto al suo esborso. Ora in campagna elettorale i partiti di centrodestra stanno parlando di aumentare le pensioni minime a €1.000. L’aumento delle pensioni minime a €1000 sarebbe davvero una cosa ottima per i pensionati che molto spesso percepiscono cifre veramente da fame tuttavia non appare molto credibile che l’Inps possa permettersi un esborso di questo genere. Infatti per poter erogare le pensioni minime da €1000 l’INPS sarebbe costretta ad aggravare ancora di più il suo già sproporzionato bilancio. Quindi anche se l’idea di avere pensioni minime a €1000 sarebbe sicuramente giusta e anche molto allettante non sembra possibile che questo possa trasformarsi in realtà.

L’Europa

Se effettivamente lo Stato Italiano dovesse erogare le pensioni da €1000 minimo questo andrebbe ad aggravare ancora di più le disastrate casse dello Stato e spingerebbe con ogni probabilità l’Unione Europea a chiedere al nostro paese un rigido rispetto dei conti. Quindi la sostenibilità del sistema pensionistico italiano è sempre effettivamente problematica. Proprio per questo molti invocano il ritorno alla legge Fornero. La legge Fornero ha un impatto drammatico sui pensionati però rimetterebbe in ordine i conti dell’INPS. Spetterà al prossimo governo dirimere queste dedicatissime questioni.