Conto in banca: paura per i nuovi controlli dell’intelligenza artificiale incrociata con l’anagrafe

Arrivano controlli tutti i nuovi sul conto in banca e gli italiani ne hanno timore.

L’Agenzia delle Entrate ha varato una dura politica di contrasto all’evasione fiscale e al riciclaggio di denaro sporco.

Pixabay

Ma molti esperti sostengono che questi controlli informatizzati siano così puntuali e così a tappeto che rischiano anche di coinvolgere cittadini assolutamente onesti e che non hanno nulla da nascondere.

I nuovi controlli informatizzati

Vediamo come funzionano questi nuovi controlli.

Pixabay

Il conto in banca degli italiani viene costantemente monitorato grazie alla cosiddetta super anagrafe dei conti correnti. La super anagrafe dei conti correnti controlla tutto ciò che gli italiani fanno sul conto corrente con la carta di credito e al bancomat. Si tratta di un controllo continuo ma tutti questi dati che fine fanno? E’ la nuova intelligenza artificiale Vera a vagliare tutti i dati scandagliati dalla super anagrafe dei conti correnti e a vedere se c’è qualcosa che non va.

Si incrociano i dati e nessuno sfugge

Qualsiasi spostamento di denaro anomalo o qualsiasi abitudine strana di prelievo al Bancomat potrà essere segnalata e far partire i controlli. Tutti questi dati poi vengono incrociati con altri dati sensibili provenienti da altre banche dati. Il risultato di tutto ciò è che qualsiasi cosa appaia strana o anomala all’intelligenza artificiale sarà immediatamente oggetto di controllo. Si tratta di controlli molto efficaci contro l’evasione fiscale. Infatti il governo e l’Agenzia delle Entrate puntano a ridurre fortemente l’evasione fiscale proprio grazie a questi controlli. Tuttavia il rischio è che anche i cittadini in perfetta buona fede finiscano controllati e debbano giustificare spese o introiti.

I rischi di questi controlli

Si tratta di meccanismi di controllo estremamente moderni e sofisticati che sicuramente daranno una mano concreta alla Finanza e all’Agenzia delle Entrate a stanare i tanti furbetti italiani che evadono il fisico. Infatti l’evasione fiscale italiana è altissima e se davvero si riuscisse ad azzerare questa montagna di evasione lo Stato potrebbe davvero sistemare i suoi conti ed erogare quegli aiuti sociali che oggi vengono richiesti con grande forza. Dunque se da un lato gli italiani sperano che questi controlli possano essere un concreto aiuto contro l’evasione temono anche di finire immischiati in controlli pesanti.