Bonus figli a carico dall’INPS: vediamo come chiedere l’aiuto che può arrivare a €500 al mese

Le famiglie italiane hanno sempre più difficoltà ad andare avanti ma ora arriva un bonus dall’INPS proprio per le famiglie con i figli a carico.

Come sappiamo sono proprio le famiglie italiane con i figli a carico a registrare le maggiori difficoltà nella vita di tutti i giorni.

Pixabay

Infatti avere figli significa dover sopportare tante spese e quando il costo della vita aumenta come questo periodo, tutto questo diventa insostenibile per tanti. Oggi la questione sociale relativa alle famiglie con figli è particolarmente drammatica.

Bonus inps per i figli: le famiglie ne hanno bisogno

Infatti un lavoratore su quattro in Italia percepisce meno del reddito di cittadinanza e molto spesso questi lavoratori poveri hanno anche figli a carico e non sanno come andare avanti.

Pixabay

Il bonus INPS da €500 al mese può essere veramente prezioso in alcuni casi. Infatti le famiglie italiane con i figli possono contare soltanto sull’assegno unico che però molto spesso è piuttosto basso e sul reddito di cittadinanza in alcuni casi. Ma vediamo come funziona questo bonus per i figli a carico. Questo assegno arriva ad erogare da 150 a €500 al mese per i figli a carico che abbiano delle disabilità.

Come funziona il bonus per i figli

Infatti l’INPS aiuta le famiglie con i figli disabili e a carico ma la disabilità deve essere almeno del 60%. Vediamo come funziona. Se la famiglia ha un solo figlio a carico avrà 150 euro al mese. Se i figli disabili a carico sono due si avranno €300 al mese. Se i figli disabili a carico sono tre o più di tre si avranno 500 euro al mese. Per ottenere il bonus per i figli disabili la famiglia però deve anche avere precisi paletti ISEE da rispettare.

Come fare domanda

Quindi oltre ad avere i figli disabili a carico, l’INPS per poter erogare questo bonus richiede che la famiglia sia un nucleo monoparentale oppure che un genitore sia disoccupato. Questo bonus è nato da pochissimo ed è stato confermato per un triennio. Tuttavia molti stanno lamentando il fatto che i paletti reddituali per poter beneficiare di questo bonus siano troppo stringenti. Il fatto è che in Italia sono tante famiglie con figli disabili che avrebbero bisogno di questo bonus ma sono proprio i paletti reddituali a ridurre troppo la platea dei potenziali beneficiari. Ovviamente questo bonus è compatibile con l’assegno unico.