€40 al mese oppure €450 subito: si festeggiano i nuovi aiuti per le famiglie con ISEE basso

Questo momento storico è un momento veramente durissimo per le famiglie italiane.

Veramente tante famiglie non riescono ad andare avanti. La colpa è di lavori sempre più poveri e sempre più precari ma anche di un aumento del costo della vita sempre più spietato.

Pixabay

In un contesto del genere chiaramente gli aiuti dello Stato diventano preziosi.

Gli aiuti sociali per gli isee bassi

Purtroppo il prossimo governo di centrodestra ha intenzione di eliminare il reddito di cittadinanza e quindi qualsiasi aiuto dello Stato diventa ancora più importante da conoscere e da sfruttare.

Pixabay

E’ importante però sapere che anche se il prossimo governo vuole cambiare oppure eliminare il reddito di cittadinanza molto probabilmente istituirà una misura simile chiamata a reddito di solidarietà che però si potrà avere soltanto per 12 mesi. Ma vediamo gli aiuti attualmente attivi per le famiglie con ISEE basso. Il primo aiuto che le famiglie con ISEE basso possono chiedere e che è molto prezioso sono i cosiddetti buoni spesa. I buoni spesa nascono da una cifra erogata dal governo ad ogni singolo Comune.

Due aiuti da cumulare anche con il Reddito di Cittadinanza

Quindi ogni singolo comune percepisce questa cifra dal governo e poi sceglie in piena autonomia come erogare i buoni spesa alle famiglie a basso ISEE. Di solito il criterio principale per ottenere i buoni spesa è proprio l’ISEE. Ma mentre alcuni comuni fissano semplicemente una sola soglia ISEE al di sotto della quale si può avere il buono spesa altri fissano foglie diverse alle quali corrispondono buoni spesa di valori diversi. È importante quindi controllare il bando sul sito del proprio comune.

Aiuto sociale mensile

Ma oltre al bonus spesa c’è anche la possibilità di richiedere la carta acquisti. Infatti le famiglie con figli entro i 3 anni e gli anziani con ISEE basso possono richiedere la carta acquisti. Si tratta di una card gialla che viene ricaricata di €80 ogni due mesi. E’ una card simile a quella del reddito di cittadinanza ma si tratta di una misura completamente diversa. Sia i buoni spesa che la carta acquisti sono cumulabili con il reddito di cittadinanza.