Bonus libri di scuola: le famiglie festeggiano l’aiuto contro la stangata di settembre

Le famiglie con i figli a carico stanno avendo sempre maggiori difficoltà a sostenere le spese della scuola.

Le famiglie italiane tengono molto a garantire un’istruzione ai propri figli ma purtroppo con l’arrivo dell’inflazione anche le spese della scuola stanno diventando difficilmente sostenibili.

Pixabay

Per le famiglie italiane la scuola sta diventando una vera e propria stangata anche perché lo Stato Italiano eroga veramente poco per sostenere le famiglie.

I bonus preziosi per la scuola

Oggi addirittura un lavoratore su quattro percepisce meno del reddito di cittadinanza e quindi non stupisce che tante famiglie abbiano veramente difficoltà.

Pixabay

Quando una famiglia ha i figli a carico riuscire a pagare le spese scolastiche diventa veramente complicato. Per fortuna però arrivano degli aiuti pensati proprio per il mondo della scuola. Le famiglie italiane possono beneficiare dell’assegno unico universale: come sappiamo tutte le famiglie dall’inizio di quest’anno hanno l’assegno unico universale in proporzione al numero dei figli e in proporzione all’isee. Quindi le famiglie con tanti figli e ISEE basso possono arrivare ad avere anche €1000 al mese.

Ecco quanto valgono i bonus per i libri

Tuttavia lo stato non eroga bonus per la scuola. Eppure i bonus per la scuola sarebbero necessari perché la scuola è una vera stangata. Proprio per questo i bonus per la scuola sono erogati dalle regioni italiane. Le regioni italiane erogano aiuti veramente fondamentali per aiutare le famiglie che devono mandare i figli a scuola. Un caso veramente emblematico è quello della Regione Lombardia.

Come chiederli

Infatti la regione Lombardia alle famiglie che abbiano un ISEE più basso eroga addirittura €2000 per ogni figlio. Infatti la regione Lombardia calcola i propri bonus scuola non solo in proporzione all’isee della famiglia, ma anche alla classe frequentata. Quindi se per un bambino che va alla scuola primaria il bonus è molto più limitato, ma per un ragazzo che frequenta la scuola secondaria superiore e abbia un’ISEE basso, Il bonus arriva proprio a 2.000€. Ma in realtà sono tutte le regioni italiane ad erogare bonus per la scuola. Il principio è sempre lo stesso: il bonus sarà proporzionale all’isee della famiglia. Quindi si tratta di bonus sociali pensati proprio per le famiglie con un ISEE più basso: ogni regione pubblica sul proprio sito i requisiti per poterli avere.