Il bonus da 200 euro arriva fisso sullo stipendio: il regalo del Governo è fino a fine anno

Il decreto aiuti di agosto sarà una vera e propria rivoluzione tanto per i dipendenti che per i pensionati.

Vediamo come funzionerà questa vera e propria trasformazione. Per mesi si è detto che nel decreto aiuti di agosto ci potevano essere delle proroghe del bonus 200 euro.

Pixabay

Infatti sin da quando si è cominciato a parlare del bonus €200, subito è diventato caldissimo il tema delle proroghe.

La svolta su stipendi e pensioni

Molti hanno sostenuto che ci sarebbero stati due mesi di proroga per il bonus €200.

Pixabay

Alcuni arrivavano a sostenere addirittura che i mesi di proroga sarebbero stati 5. Tuttavia il governo ha scelto una via completamente diversa per aiutare i dipendenti e i pensionati. Ma in realtà si tratta di una via realmente ricca e quindi i sindacati si sono detti soddisfatti. Per i pensionati l’aumento scatterà in autunno. Infatti i pensionati all’inizio del prossimo anno avrebbero dovuto avere la perequazione. La perequazione è un aggiornamento del valore della pensione in base all’inflazione.

Pensioni aumentante con l’anticipo

Siccome l’inflazione è molto alta la perequazione del prossimo anno sarebbe stata decisamente importante. Il governo con il decreto aiuti di agosto anticiperà parte degli aumenti del prossimo anno già all’autunno e quindi per i pensionati ci sarà un notevole incremento. Ma l’aiuto più forte è sicuramente per i dipendenti. Infatti i dipendenti ricevono un aumento sostanzioso in busta paga. Questo aumento durerà fino alla fine dell’anno. Poi dal prossimo anno teoricamente ci dovrebbe essere il taglio di cuneo fiscale che dovrebbe rendere più duraturo questo aumento. Gli aumenti avvengono grazie alla decontribuzione.

Stipendi più ricchi fino a fine anno

Sommando la decontribuzione già stabilita dal governo all’inizio dell’anno con quella nuova gli aumenti arrivano ad essere ben 184€ su uno stipendio di 2.500 euro al mese. Quindi sono aumenti proporzionali allo stipendio e sicuramente per i dipendenti si tratta di un’ottima notizia. Ma i dipendenti sono in dubbio riguardo alla questione del taglio sulle cuneo fiscale dell’anno prossimo. Infatti l’anno prossimo il taglio del cuneo fiscale sarà deciso dal nuovo governo. Quindi sarà il nuovo governo che probabilmente sarà di centrodestra a dover decidere come fare questo nuovo taglio.