Pensioni: attenzione alle nuove truffe che non lasciano scampo, come difendersi

Tante notizie ultimamente sul mondo delle pensioni, ma quelle più dolorose sono proprio quelle legate alle truffe e ai furti che si registrano ai danni dei poveri pensionati.

Decisamente i pensionati in Italia non se la passano bene. La maggior parte dei pensionati italiani prende pensioni veramente bassissime e anche il recente aumento del decreto aiuti di agosto può fare ben poco.

Pixabay

Infatti tanti pensionati italiani percepiscono cifre veramente basse che con il forte aumento del costo della vita diventano ancora più insufficienti.

Tante truffe da cui difendersi

Tuttavia si registrano frodi di vario genere focalizzate purtroppo proprio sugli anziani. Vediamo quali sono e come ci si può difendere.

Pixabay

Innanzitutto quando si va a ritirare la pensione alle poste è sempre meglio essere accompagnati. Infatti purtroppo gli anziani che vanno a prendere la pensione alle Poste sono facilmente mira di borseggiatori molto scaltri. Ma spesso gli anziani vengono tenuti d’occhio dai truffatori e vengono raggirati proprio quando hanno appena percepito la pensione. I raggiri ai danni dei pensionati sono veramente di tanti tipi. Una volta che il pensionato abbia intascato la sua pensione i truffatori che lo tengono d’occhio possono presentarsi a lui con mille pretesti.

Attenzione anche in casa e su internet

Alle volte viene contattato da chi si spaccia per un funzionario delle forze dell’ordine che chiede il pagamento di una multa inventata. Altre volte vengono contattati da improbabili funzionari di ospedali locali che hanno bisogno di forti cifre per poter curare un parente malato. Insomma le varianti sono veramente tantissime ma quello che è importante capire è che quando un pensionato viene preso di mira da una banda di truffatori questa aspetterà proprio il momento della pensione per poter mettere in scena la sua truffa.

Attenti a queste modalità

Quindi è molto importante farsi accompagnare alle poste ma anche molto importante essere decisamente prudenti. Ma non mancano nemmeno le truffe legate ad internet. Infatti tante email arrivano ai pensionati italiani che sembrano provenire dall’INPS ed in realtà sono solo insidiose truffe. Sono email molto ben fatte ma il loro scopo è quello di portare l’utente su un piattaforma truffaldina che gli ruberà i dati sensibili.