Reddito di Base: i primi a ricevere gli €800 e i più fortunati che ricevono €1.700

Il reddito di base universale è una vera e propria rivoluzione e arrivano i primissimi che possono ricevere €800 al mese e anche i primissimi che possono ricevere ben 1700 euro al mese.

È importante capire che il reddito di base universale è una misura molto diversa dal reddito di cittadinanza.

Pixabay

Infatti il reddito di cittadinanza eroga una certa cifra soltanto a chi abbia un ISEE basso e eroga questa cifra legandola all’impegno della ricerca attiva di un lavoro.

Un aiuto molto forte

Quindi il reddito di cittadinanza viene erogato soltanto a chi sia più in difficoltà e a chi comunque si sta impegnando nella ricerca di un nuovo lavoro.

Pixabay

Invece il reddito di base universale è una misura radicalmente diversa. Infatti il reddito di base universale eroga una cifra uguale per tutti e prescinde completamente dalla ricerca di un lavoro. Il reddito di base universale è una vera e propria rivoluzione europea che nasce dalla consapevolezza che il numero dei posti di lavoro si va continuamente riducendo. Infatti proprio a causa della tecnologia tanti posti di lavoro diventano obsoleti. Oggi lo stiamo vedendo soprattutto nel settore automobilistico dove gli esuberi sono continui.

Un reddito europeo rivoluzionario

Ma sarà anche ogni altro settore a vedere l’arrivo sempre più prepotente dell’intelligenza artificiale e dell’automazione e quindi a vedere anche un numero elevato dei posti di lavoro resi inutili ed obsoleti. Proprio per questo i vari paesi d’Europa stanno cominciando a far partire dei progetti pilota per cominciare ad erogare il reddito di base universale. Il reddito di base universale è sicuramente una misura altamente rivoluzionaria perché significherebbe sollevare definitivamente dalla povertà tantissimi cittadini che oggi non sanno effettivamente come andare avanti. Gli italiani sono stati proprio quelli che hanno con più forza chiesto il reddito di base universale quando c’è stata la grande raccolta di firme Europea per l’introduzione di questa misura.

I progetti pilota

Per fare un esempio, in Galles è già partito un progetto pilota di reddito di base universale che addirittura offre 1700 euro al mese ad ogni giovane che lascia la casa dei genitori. 1700€ al mese per ogni giovane sono sicuramente una cifra fortissima e anche gli italiani diventano sempre più sensibili a questa grande rivoluzione sociale. In Italia è partita un’iniziativa sicuramente molto differente ma che punta comunque sia ad avvicinare gli italiani a questa nuova sensibilità sociale.

Iniziativa italiana

Infatti in Italia è partita una lotteria chiamata Ubi for all che permette al vincitore di avere 800 euro al mese per 12 mesi. Lo scopo di questa lotteria è proprio quello di sensibilizzare sia i cittadini che le forze politiche a questa innovativa misura. Infatti la speranza degli attivisti che si muovono per il reddito di base universale è che un progetto pilota per il reddito di base possa partire anche in Italia.