Bonus psicologo finito: ma arrivano quelli regionali e finalmente c’è posto per tutti

Il bonus psicologo è stata una vera e propria rivoluzione operata dal governo Draghi.

Infatti il governo Draghi per la prima volta ha messo in campo un bonus per la salute mentale dei cittadini.

ANSA

Inizialmente questo bonus avrebbe dovuto trovare posto nella manovra finanziaria ma poi non si sono trovate le coperture.

Quello nazionale è insufficiente

Tuttavia il governo Draghi non ha deluso le aspettative e ha messo in campo il bonus psicologo in una legge successiva.

Pixabay

Il bonus psicologo eroga 600€ per avere delle sedute dallo psicologo. Tuttavia i dubbi e le perplessità su questo bonus sono veramente forti. Infatti questo bonus si può richiedere all’INPS con un apposita domanda nella quale si dovrà allegare il proprio ISEE. Tuttavia la copertura per il bonus psicologo è molto limitata e soltanto pochissime domande potranno essere accolte. Quindi il problema è che se anche il bonus psicologo è partito ben pochi poi concretamente potranno avere 600 euro per poter fare effettivamente le sedute dallo psicologo.

Arrivano quelli regionali

Ma non basta. Un altro problema legato al bonus psicologo è proprio quello che i €600 potrebbero essere veramente troppo poche per riuscire a completare una terapia di sostegno psicologico. Sono state proprio le associazioni a tutela dei consumatori a sottolineare questi due elementi di fragilità di questo bonus. Quindi ben pochi potranno effettivamente poi godere del bonus psicologo ma per fortuna arrivano i bonus aggiuntivi dalle regioni. Infatti le regioni italiane stanno mettendo in campo dei bonus aggiuntivi cumulabili con il bonus nazionale e che quindi potranno consentire a tanti Italiani di godere della terapia di sostegno psicologica. Vediamo qualche esempio. La regione Friuli Venezia Giulia mette in campo 225 euro per gli studenti delle scuole secondarie superiori.

I bonus regionali sono migliori

Si tratta di un bonus circoscritto agli studenti ma che si può richiedere senza neppure presentare l’ISEE. Quindi si tratta di un bonus molto particolare e che è tranquillamente cumulabile con quello nazionale. Lo scopo di questo bonus è proprio andare ad individuare tutte quelle fragilità che partono già dai tempi della scuola per intervenire in modo tempestivo. Ma se anche altre regioni stanno mettendo in campo dei bonus psicologo regionale si evidenzia un’iniziativa molto particolare della Regione Campania. Infatti la regione Campania non eroga bonus psicologo ma sta addirittura creando la figura dello psicologo di base da affiancare al medico di base e al pediatra.