Il bonus auto triplica: acquisto, benzina e bollo, super risparmio

Il costo della gestione di un’automobile è molto pesante per le famiglie ma il Governo mette in campo tutta una serie di bonus e di aiuti che vanno ben oltre quello sull’acquisto dell’auto elettrica.

Come sappiamo il bonus più importante messo in campo dal governo è proprio quello da €7500 sull’acquisto dell’auto elettrica.

ANSA

7.500 euro è il massimo che si può avere sull’acquisto della nuova auto e si hanno proprio quando l’auto acquistata è elettrica ma contemporaneamente si rottama anche una vecchia vettura.

Tanti nuovi bonus per l’auto

Tuttavia se non c’è la rottamazione oppure se l’auto non è elettrica il contributo del governo si abbassa molto.

Pixabay

Ma oggi ci sono tante occasioni di risparmio per quanto riguarda l’auto. Innanzitutto sempre il governo mette in campo il bonus retrofit. Il bonus retrofit eroga 3.500€, quando si sostituisca il vecchio motore inquinante dell’auto con uno elettrico. Questo bonus è un bonus molto particolare perché consente di passare all’auto elettrica senza acquistare una nuova macchina. Ma due aiuti veramente fondamentali da parte dello stato arrivano sul bollo dell’auto e sulla benzina.

Lo sconto anche sul bollo

Infatti sul bollo dell’auto c’è la possibilità di avere lo sconto del 20% se lo si paga con la domiciliazione sul conto corrente bancario. Addirittura alcuni possono avere un esonero totale dal bollo dell’auto. Hanno l’esonero totale dal bollo dell’auto i proprietari delle auto elettriche. Ma anche i proprietari delle auto d’epoca e i proprietari delle auto coperti da legge 104 possono avere l’ esonero dal bollo.

Il bonus anche sulla benzina

Per tutti gli altri resta comunque la possibilità dello sconto del 20% se la propria regione aderisce alla promozione relativa al pagamento con domiciliazione sul conto corrente. Ma il governo interviene anche sul fronte della benzina non solo col taglio delle accise ma anche col raddoppio del Bonus benzina. Infatti il bonus benzina inizialmente valeva 200€, mentre oggi il datore di lavoro può erogare un Bonus benzina anche superiore ai 400€. Il bonus benzina erogato dal datore di lavoro non sarà considerato reddito e non sarà tassato.