Bancomat e gomma bucata: le due truffe che stanno stangando troppi italiani

Tante truffe si evidenziano quest’estate e bisogna stare assolutamente in guardia; ma quella della gomma bucata e del Bancomat sono sicuramente due delle più insidiose.

I truffatori sicuramente non vanno in vacanza e proprio quest’estate si stanno evidenziando queste due truffe molto particolari che è molto importante conoscere.

ANSA

La truffa della gomma bucata normalmente si svolge nel parcheggio di un supermercato.

La truffa all’auto

Infatti è proprio al parcheggio del supermercato che i truffatori bucano la gomma o anche più gomme del consumatore che sia andato a fare la spesa.

Pixabay

Dopo aver fatto questo lo attendono pazientemente. Quando la vittima ritorna si accorgerà delle gomme bucate ma i truffatori si offriranno di aiutarlo. Quindi i truffatori si offriranno gentilmente di aiutarlo a sostituire le gomme dell’auto. Ma sarà proprio durante questa operazione che i truffatori approfittando della distrazione e gli sottrarranno le borse e tutti gli oggetti di valore. Proprio in questo ultimo periodo questa truffa è stata segnalata più volte dalle autorità e quindi è molto importante stare in guardia.

Le truffe al bancomat

Ma tante nuove truffe si evidenziano anche al bancomat. Infatti i truffatori sono molto abili a nascondere negli sportelli bancomat delle microcamere assolutamente invisibili in grado di leggere il codice pin dell’utente. Quindi per i truffatori diventa facilissimo scoprire il codice PIN e quando con un inganno riusciranno a sottrarre la card potranno fare tutti gli acquisti in assoluta libertà. Quindi gli esperti sottolineano come sia estremamente importante controllare lo sportello Bancomat da cui si va a fare il prelievo. Ma c’è anche una nuova truffa al bancomat che si segnala come una di quelle più insidiose.

Sembra malfunzionante

Infatti è stato notato come alcuni truffatori riescano a nascondere un marchingegno radiocomandato proprio nel Bancomat. Questo dispositivo blocca la card dell’utente all’interno dello sportello. L’utente sarà convinto che sia lo sportello a funzionare male e dovrà aspettare la riapertura della banca per riuscire a rientrare in possesso della sua card. Ma sarà proprio nel momento in cui l’utente si sarà allontanato dal bancomat che i criminali riusciranno a sbloccare la card e a entrarne in possesso. Dunque prima di fare un prelievo al Bancomat è molto importante verificare che non appaia manomesso in qualche modo.