I bonus per i lavoratori cumulabili con gli aumenti: finalmente vero aiuto per gli italiani

Come sappiamo il decreto aiuti bis di agosto ha varato degli aumenti in busta paga. Gli aumenti ci sono stati anche sulle pensioni.

Ma oltre agli aumenti sulla busta paga e sulle pensioni ci sono anche dei bonus che possono essere molto utili ai lavoratori, questi bonus sono cumulabili con gli aumenti e quindi è importante conoscerli.

ANSA

Con il decreto aiuti bis di agosto sono arrivati gli aumenti sulle buste paga grazie ad una doppia decontribuzione.

Aumenti e bonus

La prima decontribuzione è partita all’inizio dell’anno mentre ad agosto è arrivata la seconda e così le buste paga sono aumentate in maniera sensibile.

Pixabay

L’aumento è servito per contrastare gli effetti dell’inflazione. L’aumento durerà solo fino alla fine dell’anno così come anche fino alla fine dell’anno durerà l’aumento sulle pensioni. Si tratta di aumenti sicuramente importanti ma ci sono due bonus per i lavoratori che possono essere molto utili e che si possono andare a cumulare con questi aumenti. Il primo è il bonus da 550 euro che spetta ai lavoratori del part-time ciclico verticale.

Il bonus per il part time

Questo particolare tipo di lavoro part time può beneficiare dell’aiuto di €550 una tantum che può essere veramente prezioso in questo periodo. Come sappiamo i lavoratori del part-time sono lavoratori poveri e precari e quindi il governo eroga €550 proprio per quei lavoratori del part time ciclico verticale che durante la pandemia di covid sono stati particolarmente colpiti dalle condizioni avverse dell’economia.

Bonus ricco da 1000 euro

Ma un altro bonus da addirittura €1000 va ad agevolare proprio i lavoratori fragili che sempre durante la pandemia di covid hanno superato la soglia massima dei giorni indennizzabili. Infatti proprio durante la pandemia di covid molti lavoratori fragili sono stati in malattia per un tempo superiore a quello dei giorni indennizzabili. Di conseguenza proprio i lavoratori fragili hanno ricevuto l’indennità di malattia ma fino al tetto massimo della soglia, per tutto il periodo superiore alla soglia dei 180 giorni non hanno ricevuto l’indennità di malattia e questo bonus di €1000 una tantum serve proprio a questo.