Bonus famiglia da €2000 ma può arrivare anche a €4000: i requisiti per l’aiuto più forte

Tante famiglie italiane sono in condizioni di grossa difficoltà e c’è la necessità di bonus ed aiuti sociali.

Oggi sono tante le famiglie che a causa della precarizzazione del lavoro ma anche a causa della forte inflazione non riescono a fare fronte alle tante spese di tutti i giorni.

Pixabay

Il governo mette in campo una serie di aiuti per le famiglie più in difficoltà ma esiste un aiuto straordinario da 2.000 oppure da 4.000€ che tuttavia può richiedere soltanto una particolare categoria di famiglie.

Come funziona questo aiuto

Cerchiamo di capire come funzionano questi aiuti. Per le famiglie con i figli a carico c’è l’assegno unico universale.

Pixabay

L’assegno unico universale mette nelle tasche delle famiglie una cifra proporzionata all’isee e al numero dei figli. Dall’anno prossimo l’assegno unico universale sarà aumentato proprio in base all’inflazione e quindi le famiglie avranno un 8% in più di assegno unico universale di cui beneficiare. Ma l’assegno unico universale non è l’unico bonus messo in campo per le famiglie con i figli a carico. Infatti sono ancora richiedibili il bonus nido e il bonus musica. Il bonus nido si può richiedere da zero a tre anni di vita mentre il bonus musica si può richiedere dai 5 ai 18 anni. Il primo eroga una cifra mensile che può arrivare a essere anche molto alta mentre il secondo eroga 1000 euro all’anno per ogni figlio.

Il bonus da 2000 euro

Ma vediamo il bonus ricchissimo da €2000. Il bonus da €2000 è un bonus bebè, vale a dire uno di quei bonus che si hanno proprio alla nascita del bambino. Questo bonus da €2.000 viene ad essere erogato alla mamma proprio alla nascita del bambino ma è riservato soltanto alle donne medico. Infatti le mamme medico che avranno un figlio nell’arco del 2022 potranno richiedere ben 2.000€ all’ente previdenziale dei medici e degli odontoiatri. In più se le mamme fanno anche la libera professione i 2000 euro scattano a €4000 alla nascita del bambino.

Gli aiuti per chi è in difficoltà

Si tratta di un aiuto sicuramente fortissimo ma non bisogna dimenticare che per le mamme che invece sono in condizioni di forte difficoltà esiste sempre l’assegno da €350 al mese erogato dai comuni. Questo assegno è erogato per i primi cinque mesi di vita del bambino e viene messo nella tasca della mamma proprio se questa sia disoccupata e non stia percependo l’indennità di disoccupazione. Quindi sicuramente se il bonus da €2.000 è riservato a una classe di italiani che normalmente non è sicuramente bisognosa, esistono comunque gli aiuti anche per chi abbia davvero bisogno.