Arriva il bonus per i lavoratori part time: tanti potranno richiedere il nuovo aiuto

Il governo ha messo in campo tutta una serie di bonus e di aiuti focalizzati proprio sul mondo del lavoro.

Vediamo come funziona il bonus riservato ai lavoratori part time e come funzionano gli altri aiuti per i lavoratori.

ANSA

Con il decreto aiuti bis di agosto il governo ha varato una serie di aumenti per i lavoratori. I lavoratori potranno avere un aumento in busta paga fino alla fine di quest’anno: questo aumento è reso possibile da due decontribuzioni.

Il nuovo bonus per il part time

Anche i pensionati potranno avere un aumento fino alla fine dell’anno ma in questo caso l’aumento sarà reso possibile dall’anticipo della perequazione che avrebbe dovuto scattare all’inizio dell’anno prossimo.

Pixabay

Ma un nuovo bonus arriva proprio per i lavoratori del part time e vale ben €550. Vediamo perché il ministro Orlando ha deciso di varare questo bonus da €550. I lavoratori part time in Italia sono tantissimi. Teoricamente chi fa un lavoro part time lo fa semplicemente per arrotondare ma in realtà molto spesso il lavoratore part time è un lavoratore precario e che guadagna pochissimo. Quindi in realtà gli studi ci dicono che i lavoratori del mondo del part time appartengono alla grande categoria dei lavoratori poveri e precari.

Come funziona

Quindi il ministro Orlando ha messo in campo un bonus per il part-time proprio pensando a questo. Il ministro Orlando si è detto contrario alla logica dei bonus perché lui ama di più l’idea del taglio del cuneo fiscale quindi di un aumento strutturale. Tuttavia tanti lavoratori del part-time ciclico verticale hanno patito un grosso problema dal punto di vista degli introiti e quindi proprio per i lavoratori del cosiddetto part time ciclico verticale è a disposizione il bonus da €550. Il ministro Orlando ha chiarito che si tratta di un bonus una tantum. Quindi questo bonus non va assolutamente confuso con gli aumenti in busta paga che invece dovrebbero essere regolari.

Come si chiede

Questo bonus può essere erogato soltanto ai lavoratori del part-time ciclico verticale che hanno svolto un determinato numero di settimane lavorative e che non hanno goduto di altri sussidi di tipo statale. Prossimamente il governo emanerà linee guida più chiare in merito a come poter richiedere il bonus per il lavoro part time ciclico verticale e come poter fare la domanda. Tuttavia quello che è già chiarito e che la cifra sarà sicuramente di €550. Tuttavia dal mondo del lavoro si chiedono più tutele e più aiuti specialmente per i lavoratori poveri e per i lavoratori precari. Questa è una tematica molto importante e delicata perché in Italia tantissimi lavoratori in realtà non godono di nessuna tutela e sono pagati pochissimo.