Reddito di Cittadinanza, cosa succede con i pagamenti di Agosto

Il pagamento del Reddito di cittadinanza è uno dei momenti più importanti per chi non ha altri sussidi e non trova lavoro. Ecco come funziona ad agosto.

Il pagamento del Reddito di Cittadinanza (RDC) e della Pensione di Cittadinanza (PDC) per la mensilità di agosto 2022  è previsto a partire dal 22 agosto per i vecchi percettori, e a partire dal 18 agosto per chi ha inviato una nuova domanda Rdc/Pdc.

Un tema che da sempre divide quello del Reddito di Cittadinanza, con diverse idee e opinioni su come accedere al servizio e se mantenerlo in vita. Si può fare domanda accedendo alla specifica sezione del sito INPS con PIN dispositivo, SPID, CIE o CNS. In alternativa, puoi richiederlo sul sito del Ministero del Lavoro www.redditodicittadinanza.gov.it oppure presso l’ufficio postale dopo il 6 di ogni mese o ancora tramite CAF o Patronato.

I requisiti per accedere al Reddito di Cittadinanza

Per i requisiti necessari a richiedere il Reddito di Cittadinanza o la Pensione di Cittadinanza devi fare riferimento a quanto pubblicato sul sito del Ministero del Lavoro www.redditodicittadinanza.gov.it. Gestione e utilizzo della Carta del Reddito di Cittadinanza sono in capo a Poste Italiane. Queste informazioni sono disponibili sul loro sito al link https://www.poste.it/carta-rdc.html. L’INPS non si occupa direttamente della seconda fase del Reddito di Cittadinanza relativa alla presentazione della Disponibilità all’impiego e ai contatti con i Centri provinciali per l’Impiego. Per queste informazioni devi rivolgerti all’ ANPAL, l’Agenzia del Ministero del Lavoro che se ne occupa direttamente. Puoi contattare l’ ANPAL dal sito www. anpal.gov.it dove sono inoltre disponibili tutte le informazioni specifiche.

Come ritirare il Reddito di Cittadinanza

Puoi ritirare la Carta per il Reddito di Cittadinanza recandoti presso il tuo ufficio postale di competenza e presentando semplicemente il tuo documento di identità e il tuo codice fiscale. La somma mensile del Reddito di Cittadinanza va spesa entro la fine del mese solare successivo a quello in cui è avvenuto l’accredito (ad esempio: accredito avvenuto a giugno, la somma va spesa entro il 31 luglio). Eventuali arretrati non sono soggetti a tale scadenza. Le domande presentate per il Reddito di Cittadinanza in qualsiasi giorno del mese ricevono risposta dal 15 del mese successivo a quello di presentazione.