6 mila euro l’anno extra bonus, come puoi averli dall’INPS

E’ possibile avere 6 mila euro l’anno extra bonus: ecco tutto quello che c’è da sapere su come presentare la richiesta all’INPS.

In questo periodo più che mai è necessario il sostegno da parte del Governo soprattutto nel caso in cui si versa in condizioni economiche particolarmente precarie. A tal proposito, può essere utile sapere che esiste la possibilità di ottenere 6mila euro l’anno extra bonus dall’INPS.

Il riferimento va all’assegno sociale che può arrivare fino a 6mila euro all’anno. In particolare, si rivolge a coloro che hanno compiuto 67 anni di età e versano in condizioni economiche disagiate.

6 mila euro l’anno extra bonus, come puoi averli dall’INPS

Nel caso degli over 70, invece, la cifra può salire fino agli 8mila 500 euro. In ogni caso, si tratta di una misura di sostegno estremamente importante per coloro che stanno affrontando una situazione economica difficoltosa a causa del fatto che non sono riusciti a raggiunte i contributi necessari per poter andare in pensione. Il diritto al massimo dell’importo si ha quando il reddito individuale è pari a zero. Nel caso in cui il soggetto fosse sia coniugato, il valore del reddito goduto dai coniugi non deve essere superiore all’assegno in questione. Va da se che in presenza di un importo superiore, la somma dell’assegno viene calcolata sottraendo il reddito dall’importo annuale.

In ogni caso, si tratta di una misura assistenziale che erogata per tredici mensilità l’anno e che grazie alle rivalutazione effettuate annualmente è arrivata a 468 euro al mese che in un anno sono oltre 6mila euro. Riguardo all’assegno sociale, inoltre, va ricordato che si tratta di una misura compatibile con il reddito di cittadinanza ma che non è cumulabile. E’ chiaro che soprattutto le persone che non versano in condizioni particolarmente agiate debbano essere assistite dallo Stato per riuscire a vivere dignitosamente. Questo vale più che mai in questo periodo in cui soprattutto le persone che già faticano ad arrivare a fine mese si sono ritrovati a dover fare i conti con una crisi energetica senza precedenti che ha portato ad un aumento del costo delle materie energetiche che di riflesso ha finito per determinare un rincaro delle bollette e dei prodotti alimentari.