Assegno unico: sai che puoi chiedere subito l’aumento del 2023? Fai così

L’assegno unico cambia pelle e per le famiglie italiane è un vantaggio.

Le famiglie italiane stanno chiedendo sempre con più forza il reddito di base universale perché sono sempre più povere e sempre più in ansia per il futuro.

 

Pixabay

Quindi non stupisce che il reddito di base universale se in cima ai desideri degli italiani. Ma nel frattempo l’unico aiuto che le famiglie hanno concretamente è l’assegno unico universale.

Novità sull’assegno unico, ora più corposo

L’assegno unico universale viene versato soltanto alle famiglie con i figli a carico e viene versato in base all’isee e al numero dei figli.

Pixabay

Ma dal prossimo anno arrivano delle novità importanti sull’assegno unico universale che tuttavia è possibile anticipare già quest’anno. Vediamo che cosa sta succedendo. Dal 2023 l’assegno unico universale non ci sarà bisogno più di richiederlo. Infatti per tutte le famiglie che hanno una situazione economica conosciuta dall’INPS l’assegno unico universale arriverà in modo automatico e non ci sarà più bisogno di fare la domanda.

Aumenti li puoi chiedere subito

Invece per tutte quelle famiglie la cui situazione non è conosciuta dall’INPS oppure che hanno visto una situazione economica che è cambiata rispetto all’anno precedente, ci sarà sempre bisogno di fare la domanda. Ma dall’anno prossimo arriva anche un aumento dell’assegno unico universale. Infatti l’inflazione si attesta addirittura all’8% e quindi l’anno prossimo anche l’assegno unico universale sarà aumentato dell’8%. Tuttavia le famiglie che hanno bisogno possono richiedere un aumento dell’assegno unico anche subito. Infatti se la situazione economica della famiglia peggiora ad esempio perché si perde un lavoro oppure perché nasce un nuovo Figlio, si può chiedere l’aumento subito.

Come fare domanda

Questo significa che l’ISEE diventa più basso. Se diventa più basso l’isee, l’assegno unico automaticamente aumenta. Tuttavia per ottenere questo aumento c’è bisogno di compilare l’ISEE corrente. Infatti sarà soltanto grazie all’isee corrente che la famiglia potrà rendere noto all’INPS che la sua situazione economica è peggiorata nel frattempo e quindi potrà chiedere l’assegno unico universale più elevato. Quindi le famiglie che si trovano in questa situazione devono velocemente fare il nuovo ISEE corrente e presentarlo all’INPS. Facendo così potranno avere un aggiornamento in senso migliorativo dell’assegno unico universale.