Truffa del supermercato e della ruota bucata: troppi italiani nei guai, difenditi

Due nuove truffe arrivano a mettere in difficoltà gli italiani.

Gli italiani sono già stangati dall’aumento del costo della vita e da retribuzioni sempre più basse e precarie eppure i truffatori non hanno pietà di loro e tornano con due truffe veramente insidiose.

Pixabay

La prima è la truffa della gomma bucata mentre l’altra è una nuova insidiosa truffa al supermercato.

La gomma bucata

La truffa della gomma bucata funziona così: i truffatori tengono d’occhio un consumatore che ha appena parcheggiato la sua auto nel parcheggio di un supermercato.

Pixabay

Quando il malcapitato si allontana per andare a fare gli acquisti i truffatori gli bucano una gomma o anche due. Quando la vittima ritorna alla sua auto scoprirà le gomme bucate ma proprio in quel momento arrivano i truffatori. I truffatori non fare amichevole si impegneranno ad aiutarlo a cambiare la gomma. Durante i lavori per il cambio della gomma l’automobilista sarà chiaramente distratto e i malfattori ne approfitteranno per rubargli tutte le cose di valore che ha in macchina e poi scappare via.

Attenzione alla truffa

Questa nuova truffa in realtà è una truffa che esiste da un pezzo ma che le autorità oggi stanno segnalando come in grande ritorno e quindi bisogna stare molto attenti. Ma un’altra truffa legata al mondo dei supermercati ruota proprio attorno a dei ricchissimi buoni spesa che alcuni supermercati stanno mettendo in campo. In questo periodo varie catene di supermercati stanno mettendo in campo dei buoni spesa per accattivarsi la simpatia dei clienti. Questa è sicuramente una pratica molto bella anche perché aiuta la clientela contro il duro carota vita. Purtroppo però su internet girano anche buoni spesa fasulli messi in campo non realmente dai supermercati ma da bande di truffatori che promettono buoni spesa addirittura da svariate centinaia di euro ma soltanto per truffare i malcapitati

La truffa del supermercato

Il comunicato su internet sostiene che basta rispondere a un piccolo sondaggio e pagare una piccola spesa di spedizione per ricevere a casa il buono spesa del supermercato. In realtà questo comunicato non viene realmente dei supermercati ma da parte di truffatori che proprio al momento del pagamento con carta di credito delle spese di spedizione avranno l’occasione di svuotare la carta di credito se stessa. Anche qui bisogna stare molto attenti.