Bollette aumentano del 100% a settembre, ma le famiglie furbe svelano come non pagarle più

La stangata sulle bollette di settembre sarà veramente pesantissima.

Secondo alcuni studi le bollette potrebbero arrivare addirittura a raddoppiare. Si tratta di una mazzata veramente insostenibile per tante famiglie.

Pixabay

Eppure ci sono famiglie in Italia che praticamente non pagano già più le bollette in modo assolutamente legale e la loro strategia è sicuramente da copiare.

Come evitare la stangata

La chiusura dei rubinetti del gas da parte di Putin e la terribile inflazione stanno veramente mettendo in ginocchio le famiglie.

Pixabay

Tanti nuclei familiari hanno veramente grandi difficoltà ad andare avanti e non stupisce che gli italiani stiano chiedendo con sempre maggiore rabbia il reddito di base universale. In una situazione così drammatica per la nostra economia chiaramente riuscire a non pagare le bollette della luce del gas legalmente sembra un sogno eppure alcune famiglie si riescono.

Il modo c’è

Non bisogna dimenticare che la speculazione sta facendo aumentare ancora di più le già terribili bollette ma vediamo in quale modo si possono azzerare le bollette grazie ad un aiuto dello Stato. L’aiuto dello Stato che permette di azzerare le bollette chiaramente non è il famoso bonus sociale sulle bollette. Il bonus sociale sulle bollette è stato confermato nel decreto aiuti di agosto. Quindi con la conferma del decreto aiuti di agosto tutte le famiglie con un ISEE entro i 12.000€ possono continuare ad avere il bonus bollette. Il bonus bollette lo hanno anche le famiglie con un isee entro i 20.000 euro se hanno quattro figli a carico e anche i beneficiari del reddito di cittadinanza. Tuttavia il bonus sulle bollette è uno sconto che sia sulla bolletta della luce del gas ma non può consentire di azzerare le bollette.

Il modo legale per azzerarle

Invece lo strumento statale che consente davvero di azzerare le bollette o comunque di abbassare davvero tantissimo è il reddito energetico. Il reddito energetico è un ausilio pubblico che consente alle famiglie con un ISEE entro i 20.000€ di avere un contributo a fondo perduto per l’installazione dei pannelli solari. Questo contributo è molto generoso perché parliamo addirittura di 8500€. La famiglia potrà sostenere le spese per l’acquisto e anche per l’installazione dei pannelli solari sia sul tetto che sul balcone di casa. Con i pannelli solari si genererà l’energia non soltanto per sostituire quella erogata dal gestore dell’energia elettrica ma si potrà anche alimentare un sistema di riscaldamento elettrico e una cucina elettrica. Quindi il risparmio del reddito energetico si può estendere anche a quei consumi che normalmente sono appannaggio del gas.