Si dice che al peggio non c’è mai fine, e purtroppo in alcuni casi è così: bisogna già prepararsi alle salatissime bollette autunnali, ecco perché.

Come tutti ormai sappiamo, il costo di luce e gas è arrivato alle stelle, ma secondo le stime potrebbe aumentare considerevolmente dal prossimo, imminente autunno. Non è chiaro se e quando i prezzi torneranno a diminuire, per questo è importante iniziare a risparmiare.

Questo inverno a cavallo tra il 2022 e il 2023 sarà, molto probabilmente, un inverno nero per le tasche degli italiani. Va considerato anche che alcuni costi delle bollette sono fissi e non possono essere controllati in alcun modo.

Pensiamo al canone Rai, agli oneri di sistema, all’Iva e alle accise. Questi sono costi fissi sui quali è impossibile risparmiare; su luce e gas invece si possono in qualche modo diminuire i costi utilizzando qualche trucchetto e accortezza giornaliera.

Come risparmiare sulle bollette quest’inverno

Per risparmiare sulle bollette si può considerare di passare da un mercato tutelato al mercato libero, dopo aver ovviamente considerato tutti i pro e i contro del passaggio e aver esaminato con attenzione le offerte disponibili.

Il passaggio dal mercato tutelato a quello libero è gratuito e non comporta l’interruzione della fornitura di energia. È essenziale analizzare al meglio le offerte sul mercato per capire qual è la più conveniente alle nostre esigenze.

Si può scegliere, ad esempio, una tariffa multioraria o una monoraria in base a quanto tempo si trascorre in casa -o viceversa. Mettersi in contatto con il nuovo gestore è la via più semplice per capire quale opzione farà al caso vostro.

Se si opta per un gestore del mercato libero, ricordiamo ancora una volta che non esistono costi per il passaggio ad altro gestore: quest’ultimo si occuperà della parte burocratica a costo zero e l’utente potrà scegliere se ricevere le bollette in formato cartaceo o nel nuovo formato digitale -ora preferito dai gestori del mercato libero.

Impostazioni privacy