INPS, c’è un documento indispensabile da presentare entro il 15 settembre

Entro il 15 settembre bisogna affrettarsi ad inviare un documento indispensabile all’INPS: scopriamo insieme di cosa si tratta.

E’ molto importante fare attenzione alle varie scadenze per evitare di andare incontro a spiacevoli conseguenze. A tal proposito, entro il 15 settembre bisogna procedere con l’invio di un documento indispensabile che deve presentare una specifica categoria di persone.

Istituto Nazionale Previdenza Sociale

Il documento a cui stiamo facendo riferimento è il modello Red. La scadenza riguarda le persone che sono titolari di prestazioni pensionistiche che sono legate al reddito. Nel caso in cui non si dovessero mettere in regola con tale scadenza, peraltro, l’INPS ha fatto sapere che procederà con la sospensione della relativa prestazione.

INPS, c’è un documento indispensabile da presentare entro il 15 settembre

Dopo, la decisione potrebbe anche essere la revoca definitiva della pensione che risulta collegata ai redditi dell’anno 2019. Oltre a ciò, potrebbe anche essere messo in atto il recupero delle somme che risultino essere state corrisposte in maniera indebita. A tal proposito, l’Inps ha spiegato che qualora i redditi richiesti non fossero inviati, la decisione sarà quella di procedere con la revoca in via definitiva della prestazione relativa all’anno di riferimento, con il predetto recupero di quanto calcolato e versato in maniera indebita.

Va detto che non tutti i pensionati devono procedere con l’invio del modello Red. In particolare, l’obbligo non vale per coloro che inviano il modello 730 all’Agenzia delle Entrate. In questo caso, difatti, l’Ente di Previdenza è in grado di risalire ai dati. In ogni caso, per quanto concerne le informazioni relative alla presentazione del modello Red, i pensionati interessati possono presentarla direttamente all’Inps accedendo alla piattaforma dedicava. In questo caso, è necessario fornire le proprie credenziali Spid per eseguire l’accesso o in alternativa la carta di identità elettronica. Oltre a questa modalità c’è anche quella che consiste nel contattare il Contact center al numero verde 803 164, da rete fissa o allo 06 164 164, da rete mobile. Alla luce di quanto appena detto, è importante sottolineare che bisogna rispettare le scadenze fissate dall’Inps poiché in caso contrario si può andare incontro a conseguenze spiacevoli come quelle citate poc’anzi.