Vediamo cosa succede nel delicatissimo mondo delle pensioni e vediamo perché gli aumenti promessi dal governo Draghi possono diventare molto più forti.

Come sappiamo con il decreto aiuti bis di agosto il governo Draghi è andato a potenziare sia gli stipendi che le pensioni.

ANSA

Gli stipendi sono stati aumentati grazie ad un doppio piccolo taglio sul cuneo fiscale mentre le pensioni sono state aumentate in maniera totalmente diversa.

Aumenti forti

Infatti l’aumento delle pensioni è scattato proprio anticipando agli ultimi mesi del 2022 la perequazione prevista per l’inizio del 2023.

Pixabay

Infatti all’inizio di ogni anno le pensioni vengono adeguate all’inflazione e siccome l’inflazione quest’anno è molto elevata anche la perequazione del 2023 sarà piuttosto consistente. Il governo Draghi ha pensato bene di anticipare parte di questa perequazione proprio agli ultimi mesi del 2022. Ma come sappiamo tra breve ci saranno le elezioni politiche ed il nuovo governo potrebbe cambiare completamente le carte in tavola per quello che riguarda le pensioni. Infatti ad uscire vincitrice dal confronto elettorale sarà quasi certamente la coalizione di centrodestra. Questo è quello che sostengono gli ultimi sondaggi.

Un vero raddoppio

La coalizione di centrodestra ha incentrato molto la sua campagna elettorale proprio sull’importante questione delle pensioni. Infatti sarà proprio il governo di centrodestra molto probabilmente ad aumentare le pensioni minime fino a €1000 e a provare a cancellare la legge Fornero. L’aumento delle pensioni minime a €1000 e la cancellazione della legge Fornero sono due veri e propri cavalli di battaglia della coalizione di centrodestra. In particolare le pensioni minime italiane sono veramente da fame e le associazioni che rappresentano i pensionati da anni ormai si battono per un aumento delle pensioni minime. Portarle a mille euro vorrebbe dire quasi raddoppiarle e farle diventare dignitose.

Cosa cambia per i pensionati

Le pensioni minime italiane non consentono a chi le percepisce di stare al di sopra della soglia di povertà e sono realmente scandalose per un paese civile. L’INPS si è sempre difesa dicendo che non ci sono le coperture per aumentare le pensioni minime. Tuttavia pensioni minime così basse sono davvero indecenti. Se il governo di centrodestra dovesse effettivamente portare le pensioni minime a €1000 questa sarebbe una vera e propria svolta di civiltà per i pensionati italiani che ovviamente la attendono con ansia.

Impostazioni privacy