Il bancomat e il denaro contante stanno progressivamente sparendo in Italia e per gli utenti effettuare anche operazioni banali rischia di diventare sempre più complesso.

Cerchiamo di capire perché sia il bancomat che il danaro contante sono in via di sparizione.

ansa

In realtà il danaro contante e il Bancomat sono nel mirino delle banche. Infatti le banche vorrebbero passare al danaro elettronico perché con il denaro elettronico non sarebbero più costrette a tenere aperte le filiali fisiche e anche il Bancomat.

Danaro e bancomat, cosa cambia

Infatti per le banche italiane il costo maggiore è proprio quello di tenere aperte le filiali fisiche ma anche quello di tenere aperti i bancomat.

Pixabay

Se il danaro contante non esistesse più e ci fossero soltanto i metodi di pagamento digitali le banche sarebbero praticamente esentate dalla maggior parte dei costi. Infatti non dovrebbero tenere aperte le filiali fisiche e nemmeno il bancomat e potrebbero eliminare la maggior parte dei loro dipendenti. Questo processo è già in atto infatti già un terzo delle filiali italiane sono state chiuse. Si tratta di una vera e propria trasformazione che però non piace a tutti. Sicuramente il passaggio dal denaro fisico al danaro elettronico fa piacere al fisco perché se i pagamenti fossero tutti con denaro elettronico sarebbero tutti tracciabili e praticamente l’evasione fiscale non esisterebbe più.

Nel mirino delle banche

Tuttavia tanti cittadini non amano la moneta elettronica e soprattutto non sono contenti della forte disoccupazione che la chiusura delle filiali fisiche porterebbe con sé. Chi polemizza con questo procedimento già in alto sostiene che la chiusura progressiva dei bancomat e la sparizione del denaro contante siano un vantaggio soltanto per le banche ma che poi per i correntisti si rivedono invece una vera e propria stangata. Tuttavia questo processo è già in alto è difficilmente si arresterà.

Polemiche

Tra l’altro il vantaggio per la banca quando si paga con danaro elettronico è anche che ad ogni pagamento c’è la commissione quindi insomma le polemiche per questa vera e propria trasformazione della moneta sicuramente non mancano. Ma le polemiche forti come si diceva sono anche per la disoccupazione, perché nel settore bancario così come in tutti gli altri settori della nostra società la tecnologia porta disoccupazione e questo sta alimentando tensioni sociali sempre più forti. Il lavoratore umano diventa sempre meno richiesto e sempre meno utile ma questa rischia di diventare una vera e propria bomba sociale.

Impostazioni privacy