Settembre: pioggia di bonus figli e non solo per la scuola, quali puoi chiedere tu

È sempre caldissimo il tema dei bonus per i figli a carico perché sono proprio le famiglie che hanno i figli ad avere maggiori difficoltà con l’inflazione.

Bisogna essere chiari: la situazione per le famiglie nel nostro paese è veramente grave.

ANSA(Foto di Paolo Giandotti – Ufficio per la Stampa e la Comunicazione della Presidenza della Repubblica)

Ben poche sono le famiglie che possono contare su introiti effettivamente stabili e garantiti e d’altra parte lo Stato non aiuta i nuclei familiari come fanno gli altri Stati europei.

Aiuti per la scuola e non solo

Proprio per questo cresce la rabbia nel paese per la mancanza di un reddito di base universale ma purtroppo lo Stato ancora non si dimostra sensibile a questo aiuto.

Pixabay

Tuttavia non bisogna neanche negare che si sono veramente tanti bonus per i figli e non solo per quelli che vanno a scuola. Oggi i bonus in cui si parla di più sono proprio i bonus per gli studenti ma questi bonus sono erogati dalle regioni. Infatti ogni regione eroga un particolare tipo di bonus proprio per gli studenti e quindi la regione va a fissare sia il tetto ISEE al di sotto del quale la famiglia può beneficiare di questo bonus ma va a fissare anche la cifra che effettivamente la famiglia può avere.

I tanti aiuti per i figli

Di solito si tratta di bonus per ogni singolo figlio e quindi per le famiglie più numerose l’aiuto può essere anche più sostanzioso. Ma bonus per i figli si sono anche di altro tipo. Oltre all’assegno unico universale ovviamente è stato confermato il bonus bebè che eroga massimo 3000 euro come rimborso delle spese del nido ed infatti è più noto come bonus nido ed è stato anche confermato il bonus musica da €1.000. Tuttavia se il bonus nido può essere chiesto soltanto fino al terzo anno di vita del bambino, il bonus musica può essere richiesto per i ragazzi dai 5 ai 18 anni ed è una detrazione Irpef per tutte le spese relative alle educazione musicale.

Gli aiuti meno noti

Ma oltre a questo bonus c’è anche una particolarità che forse non tutti conoscono ma che può essere molto utile in alcuni casi. Infatti l’assegno unico universale nel caso della madre minorenne ha una maggiorazione di €20. Quindi una mamma minorenne che percepisce l’assegno unico universale per il suo bambino avrà una maggiorazione di €20 al mese proprio in considerazione della sua minore età.