Purtroppo in Italia sono tanti gli stipendi e le pensioni che stanno venendo pignorati in questo periodo.

Si tratta di una situazione veramente tragica e gravissima che riflette lo stato di profonda prostrazione economica e sociale nella quale versa il nostro paese.

Pixabay

Infatti le famiglie italiane hanno introiti sempre più bassi e sempre più precari. Ma è soprattutto da quando è arrivata la forte inflazione che le famiglie hanno un’estrema difficoltà ad andare avanti nella vita di tutti i giorni.

Una situazione tragica ma ora ci si può difendere

Per gli italiani riuscire a far fronte alle spese diventa sempre più difficile e quindi può capitare ad una famiglia di contrarre debiti col fisco oppure con delle finanziarie oppure con delle banche.

Pixabay

Purtroppo se a causa della durissima situazione economica e delle tasse veramente troppo alte la famiglia non riesce a pagare ecco che può scattare addirittura il pignoramento dello stipendio e della pensione. Purtroppo ora in Italia questo sta succedendo spesso ed è qualcosa di veramente tragico. Tuttavia oggi le famiglie hanno degli strumenti in più per difendersi dal pignoramento di stipendio e pensione. Innanzitutto c’è da fare una precisazione molto importante.

Nuova normativa

Innanzitutto per quanto riguarda la pensione si può pignorare sino al massimo del limite vitale. Il minimo vitale è stato aumentato dal decreto aiuti ter a €1000. questo significa che oggi la pensione si può pignorare ma non fino al punto di erodere i €1000. Quindi i primi €1000 di pensione non sono effettivamente pignorabili ma quello che c’è in più, si. Invece per quanto riguarda lo stipendio le regole sono completamente diverse.

Difendere stipendio e pensione

Infatti lo stipendio si può pignorare soltanto fino al quinto. Gli italiani che dovessero avere il pignoramento dello stipendio e della pensione possono fare opposizione. Infatti il pignoramento dello stipendio e della pensione è un atto esecutivo contro il quale si può fare effettivamente opposizione. Ma la novità più rilevante degli ultimi anni riguardo il pignoramento della pensione è proprio l’innalzamento del minimo vitale. Infatti fino all’ultimissimo decreto del governo, il minimo vitale che non si poteva pignorare della pensione era molto più basso. Tuttavia il governo portando la €1000 ha creato una protezione importante attorno ai pensionati. Dunque da oggi pensionati italiani hanno la certezza che la loro pensione fino a €1000 non potrà essere toccata dai creditori.

Impostazioni privacy