Addio Reddito ma c’è la Pensione di Cittadinanza: quando puoi averla davvero

In molti stanno parlando di un possibile addio al Reddito, ma in tal caso ci sarebbe la Pensione di Cittadinanza. Ecco quando puoi averla.

Il Reddito di Cittadinanza è stato introdotto come misura volta a contrastare la povertà. Si tratta sicuramente di un sussidio che ha consentito a molte famiglie di andare avanti nonostante le difficoltà causate prima dall’emergenza sanitaria, ora da quella energetica.

Reddito di Cittadinanza

Ciò detto, non tutti sanno che esistono anche altri benefici erogati dall’INPS che variano a seconda dell’ISEE ed il patrimonio relativo a ciascun nucleo familiare.

Addio Reddito ma c’è la Pensione di Cittadinanza

Questi variano dal Reddito di Cittadinanza nella forma ma nei requisiti necessari per ottenerli. A tal proposito, molte persone pensano che al compimento dei 67 anni di età si abbia diritto solo e soltanto alla pensione di Cittadinanza e, in poche parole, che sia indispensabile dire addio al Reddito. In realtà non è così dal momento che il primo caso si verifica solamente quando tutti i componenti che vanno a formare il nucleo familiare hanno compiuto i 67 anni. Va detto a tal proposito che nel caso di componenti affetti da handicap, tale requisito non risulta avere carattere determinante. In ogni caso, qualora entrambi i genitori avessero raggiunto i 67 anni di età ma l’eventuale figlio convivente abbia ad esempio 45 anni, spetterebbe ancora il reddito di cittadinanza. Va in ogni caso ricordato che coloro che compiono 67 anni hanno diritto alla pensione di vecchiaia che concorre a formare il reddito o alternativamente all’assegno sociale.

Ad ogni modo, in riferimento ad altre differenze che sussistono tra il reddito e la pensione di cittadinanza c’è sicuramente quella relativa alle modalità di fruizione. Mentre nel primo caso una volta trascorsi 18 mesi bisogna presentare una nuova domanda, nel secondo non è previsto alcun rinnovamento dal momento che avviene in automatico. Un’altra differenza, infine, riguarda il limite di prelievo in contanti che, nel caso del reddito, è fissato a 100 euro al giorno. La Pensione di Cittadinanza non prevede limiti anche se, a conti fatti, i percettori si ritrovano nella medesima situazione e di conseguenza sono soggetti ai medesimi limiti anche se non sono previsti espressamente dalla legge.